Sport

Boulder: trionfo francese a Primiero

immagine

FIERA DI PRIMIERO, Trento — Grande vittoria, tutta francese, di Jerome Meyer e Juliette Danion nella prova italiana della Coppa del mondo di boulder che si è tenuta nel weekend in provincia di Trento. 

La gara di Fiera di Primiero  è ormai una tappa fissa nel calendario internazionale del boulder. Per il quinto anno consecutivo nel circuito di Coppa del mondo, il paese trentino ha ospitato i più grandi specialisti di questa disciplina. Numerosi gli atleti italiani, che qui giocavano in casa.
 
Nella prima prova, quella di qualificazione femminile, le italiane rimanevano purtroppo tutte escluse. La russa Bibik tentava di mettere in chiaro subito le carte, vincendo il turno con autorevolezza.
 
Nella medesima prova al maschile, condotta da un Kilian Fischhuber desideroso di vittoria, buone notizie dai portacolori azzurri. Michele Caminati si qualificava con uno splendido terzo posto che infuocava la platea. Gli altri azzurri qualificati erano Christian Core, quinto, e Stefano Ghidini, ottavo.
 
Nel successivo turno di semifinale partivano come sempre prima le ragazze. La Bibik era clamorosamente fuori dalla finale a sei. Molto bene invece si comportava la francese Emilie Abgrall che vinceva la semifinale sulla sorpresa di giornata, l’americana Audrey Seguy. Terza giungeva l’austriaca Anna Stohr, vincitrice della precedente prova di coppa.
 
Per gli uomini, la semifinale presentava dei blocchi veramente duri. Fischuber riconfermava il risultato delle qualificazioni e si metteva dietro Jerome Meyer, attuale capoclassifica di coppa.
 
Tra i nostri ancora ottima prova per Caminati che con il quinto posto poteva giocare le sue carte in finale. Un po’ di sfortuna per Core, settimo, primo fra gli esclusi. Ghidini terminava invece con un buon undicesimo posto.
 
Nella finale femminile si verificava un nuovo rimescolamento di carte. La Danion primeggiava sulla russa Yulia Abramchuk e sulla onnipresente Stohr.
 
Anche fra i maschi, nel turno decisivo si verificava un capovolgimento della situazione di semifinale. La spuntava Meyer, ormai lanciato verso la conquista della coppa. Dietro di lui un deluso Fischuber (2°) e un redivivo Tomas Mrazek (3°). L’azzurro Caminati terminava sesto. Un ottimo risultato per un giovane che, come lui, era alla prima finale in coppa del mondo.
 
La prossima prova si svolgerà ad Hall, in Austria, il prossimo fine settimana.
 
Giacomo Calvetti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close