Cronaca

Trentino: feriti padre e figlio dopo un attacco di un orso. Indaga la forestale

Sono entrambi ricoverati in ospedale i due uomini, padre e figlio rispettivamente di 59 anni e 28, dopo aver incontrato un orso lungo il sentiero del Monte Peller che porta all’omonimo rifugio, in Trentino.

Secondo la prima ricostruzione, il figlio procedeva davanti al padre quando si è trovato davanti l’animale cadendo a terra. Il plantigrado ha quindi sormontato il ragazzo scatenando la reazione del padre che si è scagliato contro l’orso.

È uscito dal bosco come un fulmine, velocissimo” ha raccontato l’uomo al quotidiano L’Adige: “Si è scagliato contro mio figlio, colpendolo alle gambe. A quel punto sono andato contro di lui per difenderlo. Mi ha morso a una gamba, poi a un braccio, poi all’altra mano. Poi se n’è andato, miracolosamente. Avrebbe potuto ucciderci entrambi”.

Sull’episodio, avvenuto poco dopo le 18, stanno indagando i forestali, che hanno raccolto le due testimonianze e ispezionato il luogo dell’incontro per ricostruire la dinamica esatta e capire di quale esemplare possa trattarsi. Una delle ipotesi è che sia una femmina che ha reagito per proteggere i cuccioli.

Tags

Articoli correlati

63 Commenti

  1. ciao.avevo gia’ scritto un paio di commenti al VETRIOLO.non sono cacciatore non sono animalista.amo i parchi nazionali.odio gli zoo e i circhi perche ormai periodicamente gli addetti sono aggrediti e uccisi.trovo il problema dello’orso UN GRANDE PROBLEMA.ci deve scappare il morto??non e si e piu liberi di camminare 1/2 ore e di fare un picnic o una grigliata nei punti prestabiliti per paura di essere assaliti da un orso.non hanno piu’ paura dell’uomo.i cuccioli??BALLE.se non si vuole che la gente risolvi il problema da soli,deve essere totalmente riorganizzato il monitoraggio radio-satellitare e RIMOSSI gli orsi inaffidabili.l’italia non e il canada.alla prossima ci scappa il morto.cosa decidera’ la provincia o regione?un fatto causale?da cittadino posso aproffittare della mia cazzo di liberta’ e andare su un sentiero facilissimo a 30 minuti da casa a 800 metri di altezza senza avere paura di essere assalito?ma come cavolo faccio a sapere se ci sono cuccioli di orso a 30 minuti da un paese di 2/3/5/7.000 abitanti e piu’?? trovo tutto questo surreale e ridicolo.in televisione fanno vedere come difendersi dagli orsi.benissimo.allora autorizzate la vendita di fucili a pompa come in canada.la regione vuole fare come gli AMERICANI??allora facilitate l’accesso al porto d’armi.ripeto:se ci scappa il morto quali saranno i commenti?

    1. Grande! Concordo su tutto! Ma gli animalisti non hanno la ragione, l’hanno persa! ci dobbiamo fare giustizia da soli come loro fanno introducendo specie non autoctone. Perché di fatto funziona così…
      Ma ripeto se il ferito era il figlio di un animalista, costui cosa direbbe?

    2. Ah quindi il problema degli zoo e dei circhi non è come trattano gli animali, ma che questi aggrediscono i loro carcerieri…punto di vista interessante…per cui se lì non possono stare, in natura nemmeno perché aggrediscono gli invasori dei loro territori naturali, dove li mettiamo? L’estinzione ti va bene come alternativa? Gli orsi, tutti, diventano istintivamente aggressivi per mille motivi, non li puoi addestrare in natura come i cani. Tutti a fare picnic o escursioni con il fucile a pompa?! Ma ti rendi conto della cazzata?! Avrei più paura di incontrare un personaggio ignorante e violento come te piuttosto che un orso. Saresti capace di sparare a una persona nella boscaglia per averla scambiata con un orso. Ma lascia perdere…vai a scrivere queste stronzate sui blog e sui siti dei tuoi amici salviniani. Ridicolo. La montagna non ha alcun bisogno di personaggi privi di rispetto per la natura come te. E per fortuna che ami i parchi nazionali. Per farci cosa? Picnic armato? Magari metti anche le mine intorno al tavolo e al barbecue che non si sa mai…

      1. scusi !!
        Ma cosa centra Salvini con gli orsi ?
        è mai possibile che una persona non possa esprimere un libero pensiero perché
        ( tra le righe ) è un fascista ? perché quelli che non la pensano come lei dovrebbero essere ignoranti ??
        Boh ??

      1. ciao.la tua liberta non la mia.io risiedo in scozia e saltuariamente mi reco in trentino.io non ho avuto problemi A DIFFERENZA DEL TUO GOVERNO E DEL PAESE siccome dopo i dopo i doppi test al 20 di febbraio potevo viaggiare tranquillamente con un certificato personale e uno rilasciato insieme al badge della azienda.il mondo non era fermo al tuo vicino di casa.io ho lavorato piu del doppio.prima di esprimere commenti da disinformato almeno adeguati alla tematica della discussione.

    3. Mi fate pena. Pensate di essere gli unici in diritto di andare per boschi, per montagne, per mari.
      Ogni migliaia di escursionisti che girano per i sentieri ci sono attacchi che definire rari è un eufemismo.
      Siete voi quelli che meritate di essere in gabbia, Buttando la chiave però.
      Con forte disistima.
      A.

      1. gli orsi devono stare nel loro habitat.prendere gli orsi dalla croazia dalla romania dalla slovenia e stata la piu grande cazzata che si potesse fare.usando soldi pubblici oltretutto.prendono gli orsi e li riportano dove erano.l’80% dei commenti in giro per internet e a favore di una forte limitazione della riproduzione.chiedete agli APICOLTORI??nessuno ne parla mai.una tradizione millenaria che rischia di sparire per degli orsi.ma stiamo veramente scherzando??ci vuole un bel coraggio,

  2. È andata ancora bene! Potevano morire entrambi! Ma gli animalisti diranno che l’orso non è pericoloso… se quello ferito fosse vostro figlio? L’orso / lupo è pericoloso in quanto tale non va bene per i nostri monti!

    1. L’orso/lupo è pericoloso??? Ma perché prima di scrivere fesserie non provate a documentari? Non esiste un’agressione da lupo all’uomo documentata negli ultimi 150 anni in Italia. Riguardo gli orsi, in Appennino entrano tranquillamente nei paesi senza arrecare alcun disturbo se non a qualche gallina, contribuendo invece ad aumentare di molto l’affluenza turistica. In montagna muoiono centinaia di persone l’anno per incidenti durante escursioni e arrampicate, i feriti (anche gravi) non si contano. E per un attacco di un orso una volta ogni morto di papa (con i due malcapitati dimessi dopo 24 ore) vogliamo far sparire lupi e orsi dai nostri monti??? Ma fatemi il piacere. Sparite voi piuttosto, levatevi dai piedi, andate a Gardaland.

  3. Ma i piccoli chi mai voleva toccarglieli?E’una forma di difesa a trappola ..a mina …scattata a prescindere..
    Meglio procedere facendo rumore …anche se da’ fastidio a se stessi e ad altri escursionisti.

    1. ciao.in tutti i parchi nazionali italiani ed esteri sui cartelli ce scritto di limitare il rumore e di tenere i cani al guinzaglio ove possibile.per non spaventare marmotte pernici ungulati varii.ora questa cosa del rumore per tenere lontano un orso…ma se sul bondone ha rincorso due ragazzi su mountain bike,su un percorso apposta ed autorizzato,e la bicicletta fa rumore……si trovavano a 10 minuti dal grande posteggio dai ripetitori.ma di che parliamo??

  4. Caspita che commenti! il primo poi….dai, a me da fastidio anche la puzza della grigliata quando vado a passeggiare fuori paese e quindi mi armerò di fucile a pompa per far smettere CAZZO ( è l’interloquire del signore Centacsa, non il mio) questi barboni che grigliano dietro casa facendo puzzare l’aria di carne fritta
    In quanto all’altro esperto che mette insieme orso e lupo…va bè, dai lasciamo perdere, è come parlare al muro che ho di fronte

    1. L’esperto si dal caso che sia allevatore e le mie pecore interessano a lupo e orso. I cani da guardia servono poco. Se vuoi vieni su all’alpe e ti mostro come sia facile… parli perché hai la bocca ma scommetto che non sai niente della vita in montagna.

  5. non c’è niente da fare, l’ambiente su le alpi è troppo antropizzato per tenere dei grandi predatori completamente liberi e incontrollati
    è evidente, logico e comprensibile che mirino ai capi di allevamento presenti nelle malghe o ai rifiuti nei cassonetti dei centri abitati
    secondo me è indispensabile munirli TUTTI di radio collare / gps e monitorarli costantemente in remoto, intervenendo prima che arrivino nelle possibili zone di conflitto con l’uomo, e quando e il caso, catturare gli esemplari problematici
    al primo turista ucciso, sopratutto se straniero, ci saranno conseguenze pesantissime per l’economia turistica delle zone interessate
    le alpi non sono yellowstone, british columbia, kamtchatka e similari

    1. Anche secondo me sarebbe la prima cosa da fare. E dopo averli muniti tutti di GPS, mettere a disposizione un’app che consenta di sapere SEMPRE dove sono

      1. ciao.e gia in funzione questo sistema.basta andare sul sito della regione a scelta e cliccare su arpa mi pare.ci sono i link delle altre nazioni europee america canada.trovi anche il link del chile e del peru’,perche hanno messo il chip anche ai poveri condor.da parecchi anni.il mio pensiero e che il sistema d fuori controllo.non e stata limitata la riproduzione.tutto qua.come i cinghiali.poverini poverini ,poi in umbria toscana emilia basilicata…..aspettano anche 1 anno per 500€ di tisarcimento danni.a che pro tutto questo??l’altro poverino che definisce barboni chi si fa’ una grigliata,be’ non sai cosa ti perdi.io e il mio vicino di casa 2 volte al mese spendiamo anche 300/400£ di carne e pesce per adulti e bambini.e ci beviamo del buon amarone.i bambini sono contenti e liberi nel prato e nella pineta.le mogli prendono il sole.ci chiami barboni?contento te.

      2. ciao.la telemetria satellitare viene usata dal 1990.la radio frequenza e stata abbandonata perche prevedeva sempre la presenza di un tecnico insieme a un forestale.ci volevano giorni per ritrovare l’esemplare.con la telemetria satellitare aggiornabile si puo tramite comando da remoto,staccare anche il collare in caso di batterie scariche o avarie varie.l’accesso andatevelo a cercare.e piu semplice di quello che si crede.

  6. Agli esagitati modello “io non amo i cacciatori ma…” che rivendicano la loro libertà di poter circolare sicuri nella wilderness armati di fucile a pompa per potersi fare giustizia e difendere i propri figlioli indifesi dagli assalti di terribili orsi e lupi nostrani, autori come noto di decine e decine di efferate uccisioni di persone qui in Italia, ricordo solo che calabroni, zecche e vespe fanno decine di vittime ogni anno ed è anche più difficile centrarli con un fucile a pompa.
    Unico valido rimedio per sconfiggere queste ansie e frustrazioni, è prendersi una buona camomilla. Fa miracoli.

    1. questa e la tipica risposta del perditempo di turno.nessuno ha un fucile a pompa.dove lo hai letto.api calabroni vespe acari zecche che hanno da spartire con l’orso?allora parliamo di ebola? di aids/hiv?ma scendi dal pero per favore.l’esempio del fucile a pompa e che in canada in determinate zone ti obbligano ad acquistarlo.sai quanto e grande il canada?hai una proporzione geografica?siccome se fai il 999 in alaska arrivano in elicottero forse dopo 3 giorni.e un esempio.ma il orogetto WOLF ALP E IL PROGETTO URSUS(www.pnab.it),a detta di quello che leggo sono destinati allo smantellamento.non per i finanziamenti,ma perche ad esempio in trentino sono partiti da 6 maschi e 2 femmine.ora sono circa 8/9 volte tanti di piu’.il progetto era di limitarne non piu’ di 30/35.e sono gia tanti.quando le gravide(5 attualmente),faranno i loro cuccioli nel 2021/23 sono previste almeno 70/80 esemplari.in provincia di trento.
      tu sai di cosa sto’ parlando?c’e’ scritto esattamente cosi’ sul sito regione trentino alto adige lombardia veneto friuli venezia giulia.sono piu di 50 le persone aggredite in tutte queste regioni.ma sono andati tutti a cercarsi l’orso??zambana vicino a trento non e la foresta nera bavarese.grigno ragoli montagne preore si trovano tra rendena e giudicarie.non si trovano in mezzo alle montagne rocciose o nel colorado.dunque il fatto di leggere DELIRIO TECNOCRATICO sul sito della provincia di trento,riferito al progetto ursus significa che si e perso il controllo.in valtellina tra mazzo lovere sondalo premadio sono stati fotografati orsi che mangiavano dalla spazzatura.e colpa dell’uomo che crea la spazzatura?lovero mazzo tresenda si trovano a 500 metri sul livello del mare.io non ho voglia di conviverci.voglio essere libero di passeggiare con il mio cazzo di cane a 1 km da casa mia su una strada asfaltata.posso essere libero di uscire a cambiare la bombola del gas e prendermi delle mele dalla cantina??perche se l’orso li trovo in giardino io gli metto un boccone avvelenato,se non risolvono il problema.se non lo risolvono pago un cacciatore o un bracconiere che si accontenta di 10 palle brennek e 1000€.io mi arrangio cosi.voi cosa fareste?

      1. Sono orsacchiotti le slug non servono, bastano gli 00. Comunque siamo un po’ nervosetti, in Romania ne hanno 6000 di orsi, di accesa personalità, e ogni tanto danno una masticata qua e là. Le armi da fuoco sono meno diffuse di quel che si pensi, per cui per scoraggiare certi esemplari ci pensano i più baldi con bastoni o scuri, ma non sull’intera popolazione, solo sul singolo esemplare.
        In Abruzzo ogni tanto se li trovano in giardino o sul balcone (un paio di anni fa uno è entrato in una casa e si è fatto una pennica) eppure non fanno tutte queste scene.
        Io vado a camminare in Valtellina, e al momento i feriti sono sempre quelli che ruzzolano giù dai sentieri (bizzarro passatempo, sento elicotteri ogni domenica).
        A questo punto, visiti i numeri, potremmo proporre di mettere scalini, corrimani e ascensori ovunque, e magari piallare qualche cima troppo aguzza.

        1. QUESTA E LA COSA PIU INSENSATA MAI LETTA QUI:e bizzarro camminare sui sentieri la domenica.gli orsi danno una masticata qui e la.la romania ha 6000 orsi.SE LI TENGANO.

  7. Io vorrei un referendum provinciale sul progetto ursus.
    Sono Trentino, penso che un dibattito aperto sia utile solo nella misura in cui ci sia data la possibilità come cittadini di scegliere e decidere cosa farne. Una comunità dovrebbe avere il diritto di scegliere di vivere o meno in compagnia di questi particolari animali.

    1. ciao.trentino?che piacere.i cacciatori sono una risorsa economica come in scozia.sono i primi che proteggono la natura.diventare cacciatore e sempre piu’ difficile.non basta piu sparare e farsi le cartucce.bisogna anche studiare.cosa che gli animalisti non piace fare.a loro basta penetrare nelle proprieta’ private e commettere danni ai privati.questo e tanto.rispetto gli animalisti.non sono cacciatore.odio le armi.avro’ diritto ad esprimermi a priori,anche se non sara’ condivisibile? questa forma di belligeranza animalista estrema INTANTO NON HA PORTATO DA NESSUNA PARTE.la violenza non porta da nessuna parte.fatevene una ragione.

  8. Sarà….. io rispetto tutti i commenti, ci mancherebbe, ma la storia puzza un pò….
    Strano che un orso si “scagli” contro un umano, senza motivo…
    I nostri orsi non sono i Grizzly dell’Alaska, sono Marsicani.
    (informatevi sulle differenze).
    Non è che questi 2 tipi hanno fatto un pò i furbetti? chissà.
    La cosa è molto strana…..

    1. ciao.forse dovresti informarti meglio.cosa e che ti puzza?ma li leggi i commenti?si sta scrivendo che gli orsi si sono troppi avvicinati ai centri urbani,le persone aggredite erano a 500/800 metri di altezza poco distante dal parcheggio.cosa deve puzzare?meta’ degli orsi trentini e lombardi sono problematici.non lo dico io.ce scritto nel sito del progetto.dunque??l’orso viene usato per le scelte elettorali.guardate in austria in germania in francia in ungheria in belgio …….i verdi,che fine hanno fatto?che progetti e sviluppi avanzati da loro hanno
      avuto un seguito??nemmeno
      uno.gli impianti di risalita sono quintuplicati.da pinzolo vai a mezzana in val di sole oppure a mastellina-dimaro.oppure a folgarida.da ponte di legno vai al presena con gli sci e ritorni.all’aprica scendi giu a corteno golgi.in valle d’aosta hanno provato a bloccare il rinnovo dell’impianto della funivia del monte bianco.grazie ai verdi d ai ritardi causati e forse dalla ndrangheta da 75 milioni di euro sono arrivati quasi a 180 milioni di euro.in alto adige sono tutt’ora in costruzione i rinnovi dei collegamenti dei 5 passi.ortisei badia hanno tutte le nuove cabine .ma di che parliamo?? volete animali predatori sotto casa e vi siete dimenticati dello scongelamento delle nevi e l’aumento delle temperature.a me viene da ridere.quando trento censira’ 100 orsi che commento scriverai?io mi aspetto una succulenta grigliata.tu tieniti la minestrina di zucca.

    2. Non sono marsicani, quelli trentini sono di origine balcanica e di indole diversa. Forse manca la selezione contro i comportamenti confidenti attuata in Abruzzo nei secoli.

  9. A me non piacciono le Vipere, sono subdole, ti aspettano ai bordi dei sentieri e zac ti mordono a tradimento. Mi hanno detto che Orsi, Lupi e Vipere se ti sentono arrivare se ne vanno per la loro strada, che basta stare calmi, ma non ci credo, sono notizie false messe in giro da coloro che adorano la natura cosi com’è. Quindi oltre agli Orsi ed ai Lupi vorrei che si sparasse anche alle Vipere! Ma come, Orsi, Lupi e Vipere c’ erano gia prima che comparisse l’ Uomo sulla terra a rovinare tutto; ahhh bè, allora spariamo agli Uomini!

  10. Leggendo alcuni commenti dei cosiddetti frequentatori della montagna mi chiedo se non sia meglio incominciare a visitare i centri commerciali e i multisala.Forse si ha a che fare con livelli di ignoranza inferiori.

    1. le persone come te ,PRIVE DI ARGOMENTO,sono quelle che disprezzano i centri commerciali che distruggono le piccole comunita’ e i piccoli negozi di paese che non possono ovviamente competere con i prezzi.il giorno dopo inneggi al centro commerciale per ovviare alla INSENSATA E INCOCLUDENTE E FORZATA INTRODUZIONE DELL’ORSO,dove per 50 anni e forse piu’ anni non se ne era piu visto un esemplare.forse tu dimentichi che la prima e seconda guerra mondiale avevano praticamente estinto parecchie razze animali.questo non vuole neanche dire che l’orso si trovasse abitualmente in trentino alto adige siccome i ghiacciai avanzatissimmi proibivano lo spostamento di questi plantigradi.percio vi dovete DEFINITIVAMENTE VOI METTERE D’ACCORDO su quali argomenti dialogare.non volete piu centri commerciali.bene.volete l’orso e tu ora proponi di usare di piu i centri commerciali.vivi e vivete di metafore.io non ci mangio con le vostre balle perditempo.e PARECCHI QUI hanno espresso la stessa idea.dunque puoi sempre fartene sempre una ragione.e un tuo diritto.sta’ agli altri condividerlo o mandarti a quel paese.

  11. Così come raccontato dai 2 l’attacco lascia perplesso.
    Ci sono dettagli che non tornano, l’orso non fa agguati NON è una lince, ha una mole non indifferente e quando parte per un attacco si sente perchè fa i 50 km/h in poco spazio e si vede.
    Che il padre si sia scagliato contro un orso incazzato (i maschi arrivano a pesare 200 kg) in fase di attacco e lo abbia fatto scappare lascia dei dubbi.
    Infine fosse stata una femmina con dei piccoli, peggio che andar di notte, l’orsa non sarebbe, senza ombra di dubbio, scappata lasciando i cuccioli da soli.
    cercate in rete gli attacchi documentati degli orsi per farvi un’idea della massa e della potenza che esprime.
    prima di sparare sentenze sarà meglio aspettare le indagini dei forestali.

    1. Puntualizziamo: l’orso dei ns monti non arriva a 200 kg (a meno che non si carichi sulle spalle il povero cristo che ha attaccato), ma il maschio adulto mediamente è intorno ai 130-140-150 kg, la femmina mediamente sui 70 kg. Quindi non è strano che se fosse stata una femmina sia scappata per 2 motivi (perché se ha i piccoli teme per loro e comunque essendo intorno ai 70 kg teme per se stessa). Averlo vicino a casa (come capita da queste parti) mette paura, un’aggressione è sempre dietro l’angolo.

    2. ciao.i dettagli che non ti tornano non li conosci tu prima che non li conosca il forestale-carabiniere autorizzato a l’indagine??leggi il giornale come lo leggiamo noi.l’orso non fa agguati?ma!!

  12. Oggi verrà firmata l’ordinanza per l’abbattimento dell’orso dal presidente della provincia autonoma di Trento. Grandi politici trentini: prima hanno voluto reintrodurre l’orso, ora lo vogliono eliminare…Perchè un animale selvatico inconsapevole ha ora una sentenza di morte addosso, decisa nei vostri palazzi con le vostre belle camice e cravatte, solo perchè voi vi siete dimostrati incoerenti e del tutto incapaci?! Perchè?????

  13. Ci siamo riprodotti come conigli, siamo molto più impattanti sull’ambiente e invadenti di qualsiasi altro animale (perchè tale siamo, è questo il punto focale che sfugge ai più, e come tali abbiamo lo stesso diritto di esistere di un orso, lupo, maiale, pollo …), facciamo escursioni, MTB, pic-nic, impianti .. addirittura concerti nel micro ambiente naturale che abbiamo lasciato a disposizione e poi ci lamentiamo se troviamo cinghiali in città, orsi sul sentiero… Il problema è che siamo NOI troppi, non gli orsi. O abbiamo più rispetto o il fucile a pompa dovremmo puntarlo contro noi stessi.

      1. Abbiamo perso il concetto della centralità dell’uomo, non la ragione (quella l’abbiamo acquistata, a differenza tua su questo argomento). Cultura ottusa, antica e retrograda che mi dispiace dirtelo.. sta cominciando a scomparire.

          1. Esatto Stefano, è una questione di valore della vita: la mia e ma anche quella di un orso. Se poi sei un allevatore mi dispiace; devi arrabbiarti con chi ha ristretto gli habitat degli orsi e con chi eventualmente li ha introdotti. Saluto

    1. gli orsi non c’erano.SONO STATI INTRODOTTI.lo hai capito vero?perche’ portare un animale nato in una altra nazione e portarlo da una altra parte.questo mi chiedo.

      1. Caro Villnos gli orsi sono stati introdotti illegalmente dagli uomini, come te, e quindi uomini, come me, gli toglieranno. Non rispondere nemmeno. Stai tranquillo che ci arrangiamo… Ma ripeto voi animalisti siete dei sognatori che non conoscono la montagna.

        1. .. e quindi uomini come te si beccheranno una bella denuncia.
          PS io per inciso non avrei introdotto un bel nulla visto che l’equilibrio naturale se ne è andato da un bel pezzo ed è utopico cercare di ristabilirlo introducendo le specie che mancano.

  14. Mi sembra che la reintroduzione degli orsi sia molto “utile” all’ambiente montano.
    Continuando così molti “giocondi ignoranti” torneranno al loro vivere civilizzato.

  15. ciao.e tanto subdolo quanto surreale il problema dell’orso!!perche io dovrei convivere con in orso a 500 metri di altezza e una cittadina di 15.000 abitanti?me lo richiedo ancora una volta.perche devo avere paura ad andare a raccogliere 4 cazzi di fragolotti e more selvatiche ,che lo faccio
    oltretutto da 25 anni?mi chiedo il perche?cosa porta di beneficio avere 40/50/80 orsi che non hanno piu il timore dell’uomo e i rumori
    domestici?forse perche cagano piu dei cervi e non soffrono di stitichezza?spray al pepe campanelli trombe per natanti..,,,,campanelli fischietti!!!!per 100 anni ci hanno detto di rispettare il SILENZIO DELLA NATURA,ora invece bisogna fare rumore.MA A ME PER ESEMPIO,l’orso che beneficio da al mio modo di vivere?davvero non riesco a capire.allora proporrei un referendum per questi animali in via di estinzione:LINCE COGUARO JENA WARTDOG 2/3 TIPI DI LUPO .che differenza fa??io non vedo.altri qui notano la differenza?io la noto eccome.iniziero a spargere i bocconi avvelenati.mi dispiace ma il problema NON LO’ CREATO CERTAMENTE IO.

    1. Non sono assolutamente un esperto del settore, tanto meno ho la presunzione di fare chiarezza, cerco solo di capire! Nel 1835 è stato abbattuto l’ultimo Orso in Baviera, nel 1904 nella Svizzera, nel 1913 in Tirolo. Gli Orsi i Lupi le Aquile ed altro, sono stati reintrodotti perche esistevano nell’ ecosistema dell’ arco alpino e sono utili per il suo equilibrio, non solo per una politica di reintroduzioni di animali in via di estinzione. Posso capire il rischio di venire a contatto con Orsi e Lupi per chi vive in montagna, non so come risolveranno queste situazioni, esistono più organizzazioni che dovranno decidere. La esorterei a non mettere in pratica la minaccia dei bocconi avvelenati, oltre che passibile di denuncia, procurano morti dolorosissime a tutte le specie carnivore, senza distinzione; e magari anche a qualche bel cagnolino dei suoi amici. Cordialmente.

      1. ciao.queste considerazioni sono plausibili.ci mancherebbe.ma sono una utopia.non sono piu’ realizzabili e non se ne capisce il fine economico e il ritorno culturale.ora ancora di piu’.volevo far notare che in regime di lockdown a livello globale,alcune cure ed assistenze alle terapie antitumorali in corso e di tutte le patologie esistenti hanno avuto ritardi nella loro applicazione e nella loro continuita’.parecchie fatalita’ sono state causate dai ritardi nel avere accesso a queste specialita!una dolorosissima carie,una puntura da vespa o calabrone innescava rifiuti di ogni genere da parte dell’assistenza medica di pronto soccorso.parlare di ecosistema montano e di che animali che hanno perso il loro habitat da 200 anni e piu’ incolpando la costruzione di conglomerati urbani fa ridere fa sganasciarsi dalle risate.moralmente eticamente plausibile ma e una utopia.e irrelizzabile.fermate 5000/10.000/20.000 persone a caso,in tutto il mondo,dopo 3/4 mesi di lockdown di ristrettezze economiche rilevanti……chiedete a queste persone ,e democrazia potete farlo.sinceramente a me dell’ecosistema montano,dopo(SOLO UN BANALISSIMO ESEMPIO,io sono agiato e fortunato del mio),dicevo,la azienda dove lavoravo ha ridotto il personale del 40/50%,fanno lavorare meta’ turni per limitare la distanza dunque meta’ stipendio,mia moglie insegnante in una scuola privata da 5 giorni full time e passata a 2 giorni e mezzo e gli straordinari e le lezioni fuori corso in altri istituti privati sospesi a tempo indeterminato.mio figlio era assunto a contratto determinato come fisioterapeuta.6 GIORNI A SETTIMANA.ora lavora 2 mezzi turni a settimana.il suo contratto scadra’ e non sara’ rinnovato.devono prima aiutare quelli assunti a tempo indeterminato.dunque il nostro reddito attualmente si e ridotto del 50% sicuro.e stavamo bene.la nostra certezza era il lavoro RIPETO IL LAVORO!!DOMANDATE A QUESTE PERSONE FANTASIOSE ,ma che esistono, dell’ecosistema montano marino lacustre,chiedetegli della telemetria satellitare per sapere quante volte un orso defeca e quanti kg ne fa.chiedeteglielo.aspetto curioso le risposte.

        1. Egregio Emmanuelle, se una persona per un singolo argomento di un articolo elenca: La mancanza del ritorno economico e culturale, il look down a livello globale, gli ammalati di tumore che si sono visti allungare i tempi delle loro cure, tutte le altre patologie che hanno avuto ritardi e quindi fatalità per i pronto soccorso non accessibili, tutte le perdite economiche che la stragrande maggioranza delle famiglie ha ( abbiamo) avuto, e pure i costruttori di conglomerati urbani ingiustamente incolpati di rovinare l’ abitato montano; beh guardi, sa cosa le dico: Che con così tanti argomenti introdotti per l’ articolo in questione, ammesso che centrino qualcosa, lei ha ragione! Ed aggiungo; perché non inserire la fame nel mondo ed il riscaldamento della terra! Semplificando: che discutiamo a fare di una nullità del genere, anzi, facciamo fuori tutti gli Orsi dell’ arco alpino, e tutto diventerà OK. Mi spiace molto per le ristrettezze avute dai suoi familiari, così come dai miei e da tutti quelli che ne hanno sofferto e che continuano a soffrirne. Naturalmente auspico che tutto questo finisca presto e si ritorni, se non proprio alla normalità almeno con un po più di serenità. Cordialmente.

  16. Io mi chiedo: perché tra tutte le persone che passano di lì, e io potrei essere tra quelle un giorno o l’altro, con i miei figli certamente, proprio due cacciatori sono stati attaccati? Questi cacciatori sono schivi e attenti a beccare le prede restando sottovento solo durante il periodo della caccia? e si fanno invece prendere come due sprovveduti quando sono disarmati?
    Allora sono stato proprio sfortunato fino ad ora che non riesco neanche a vedere un capriolo o una volpe quando cammino per i bochi…

    1. CIAO.sarei curioso di sapere dove hai letto dei 2 cacciatori.io ho letto e riletto e non trovo questo particolare.puoi aiutarci per favore??

      1. chiedo scusa.non si apriva la pagina dell’articolo che riguardava l’accaduto sul monte peller.dopo svariate volte ho rinunciato.poi ho riprovato e confermo che si erano 2 cacciatori che erano solamente in perlustrazione.non armati.dunque quale e il problema?quale e la differenza tra altri 2 cittadini liberi di passeggiare in un normale bosco?quale e il problema?

  17. L’arroganza dell’uomo di voler “governare” il mondo , non ha limiti. Certi discorsi parrebbero giustificare lo sterminio dei leoni in Africa , delle Tigri in Asia dei Puma in America ecc. ecc . Complimenti all’egoismo all’unico essere animale che si reputa pure “intelligente” …. Se gli animali potessero parlare ……..

    1. ciao.la mancanza di argomenti comporta anche di leggere i tuoi di commenti.rimaniamo alla localita’ geografica della aggressione.il trentino.a me di quello che succede in altre nazioni in altri continenti non me ne puo fregare di meno.punto.

      1. ciao.come VOLEVASI DIMOSTRARE!!a cavedago,un residente,percorreva non un sentiero,non uno spartiacque a 3000 metri,ma una comunissima strada bianca sterrata usata da jeep e trattori.una strada bianca molto usata dai residenti.questo residente e stato seguito per parecchie decine di metri da quest’orso.A QUALCUNO PUZZA QUALCOSA DI NUOVO?? A QUALCUNO NON TORNA DI QUALCOSA??forse era un cacciatore sotto mentite spoglie??forse l’orso voleva una carezza?in 2 settimane ho scritto 5 volte che ci scappa il morto.non e appropriato che un orso sbucchi dal bosco e insegua un passante.che non ha fatto nulla per provocarne una reazione.ripeto:uso e usero’ i bocconi avvelenati mirati.devono risolvere questo casso di problema.perche e UN PROBLEMA.

        1. Bocconi avvelenati ? bella autodenuncia . Presumo che anche tu abbia conosciuto persone ferite o morte in incidenti stradali , ciò non ti giustificherebbe nell’andare in giro a bruciare le auto. oppure si ?

          1. sei carente di argomenti??stiamo parlando del problema orso.tu salti di pala in frasca.incidenti…feriti…morti…sei un po confuso

      2. 2 anni fa mi sono fatto una scapagnata di 4 giorni partendo a piedi da Cles fino a San Lorenzo attraversando tutto il Brenta , passando anche per il Rifugio Peller , da solo , senza paura . Spero di avere il tempo di ritornarci quest’anno . Sempre meno pericoloso affrontare quel giro rispetto all’affrontare certe persone .

        1. se ci devi andare vai.non comprendo il riferimento al mio commento.vuoi un contatto telefonico per tripadvisor o un influencer per un agritur?di piu non posso aiutarti.mi trovo in scozia.bye.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close