Gente di montagna

Simone Origone

Per me la montagna è tutto. È l’ambiente dove sono nato e cresciuto, dove vivo e lavoro ogni giorno. Quando sono in montagna mi guardo attorno sentendomi appagato, soddisfatto e felice

Simone Origone

Sfreccia ai 250 all’ora e non è una Ferrari. È la persona più veloce del mondo. È l’uomo proiettile della Val d’Ayas, la leggenda dello sci di velocità, il campione da battere nel chilometro lanciato. Ha stabilito il primato assoluto di velocità, facendo la storia dello Speed Ski: 252,987 chilometri all’ora. Guida Alpina, Maestro di sci, eli-soccoritore del Soccorso Alpino Valdostano, Simone Origone d’estate si immerge nel silenzio delle sue montagne mentre d’inverno sfreccia sulle piste del mondo, alzando sempre l’asticella. Protagonista di gare brevissime ed estreme, all’insegna dell’adrenalina, per lui l’impossibile è sopravvalutato e i record sono fatti solo per essere battuti.

Vita privata

Nato l’otto novembre del 1979 a Champoluc, in Val d’Ayas, dove è cresciuto ai piedi del Monte Rosa, si innamora da subito della montagna e inizia a sciare a 3 anni con suo papà, che all’epoca svolgeva l’attività di allenatore di sci alpino. Presto entra nello Sci Club Val d’Ayas per il quale inizia a gareggiare. A 16 anni fa parte della squadra regionale valdostana di discesa libera e supergigante e a 19 anni entra nella seconda squadra del gruppo sportivo Esercito, ma dopo sei mesi viene congedato a seguito di problemi fisici. Così, dopo quella stagione si ritira dalle competizioni di sci alpino. Simone Origone riesce comunque a trasformare la sua passione per la montagna nella sua professione, diventando Maestro di sci e Guida Alpina.

Competizioni sci di velocità (o chilometro lanciato)

Nel 2003 Simone Origone va in Francia per provare un allenamento di chilometro lanciato sulla famosa pista Olimpica di Les Arcs 2000: nella prima discesa, effettuata utilizzando materiali da sci alpino (e non quelli specifici per la velocità) raggiunge i 179 km/h. Il 6 marzo 2004, entra a far parte della Nazionale italiana di sci di velocità, ed esordisce in Coppa del Mondo sulla pista di Sun Peaks, classificandosi secondo. Da quel momento non ha mai smesso di gareggiare. Durante gli anni Simone Origone otterrà ottimi risultati e riuscirà a superare momenti difficili a causa di infortuni e cadute, sempre con la voglia di continuare a correre, battendo nuovi record. Quindici giorni dopo, a Breuil-Cervinia, l’atleta conquista la sua prima vittoria. Negli anni successivi raggiungerà sei ori e un argento Campionati mondiali e dodici Coppe del Mondo, collezionando 96 podi nelle 109 gare disputate nel circuito di Coppa. Il 20 aprile 2006, sulla pista di Les Arcs, stabilisce il suo primo record assoluto di velocità migliorando quello del mondo, raggiungendo i 251,400 km/h. Il 19 aprile del 2007 conquista il suo secondo titolo mondiale, sulla pista svizzera di Verbier, ma subito dopo aver tagliato il traguardo incorre in una caduta che gli procura la frattura di radio e ulna. Alzerà ulteriormente l’asticella sempre a Vars (Francia) dove stabilisce il suo secondo record con la velocità di 252,454 km/h. Il 3 aprile del 2015 eleva ancora il livello migliorandosi di qualche decimo con il tempo di  252,632 km/h e, poi ancora, quando, il 26 marzo del 2016, lo porta a 252,987 km/h, venendo però battuto poco dopo dal fratello Ivan, che lo porta a 254,958 chilometri orari. Nel 2017 la stagione di Coppa del Mondo finisce con il secondo posto, a un soffio dal primo posto della classifica generale. Nel 2018 viene operato a un ginocchio diciotto giorni prima dell’apertura di Coppa del Mondo, alla quale riesce incredibilmente a vincere la prima gara. Dopo una stagione all’insegna della lotta con l’austriaco Manuel Krammer, Simone Origone riesce a realizzare il suo sogno vincendo la sua decima Coppa del Mondo. Nel 2019, a 39 anni, il campione si aggiudica l’undicesima Coppa del Mondo e il sesto oro Mondiale, a sei anni di distanza dall’ultimo titolo iridato, e sulla stessa pista di Vars che nel 2013 lo aveva visto conquistare il quinto titolo mondiale consecutivo, e per la sesta volta ottiene la doppietta Coppa del Mondo e Oro Mondiale.

Record

Simone Origone é l’atleta più titolato nella storia del chilometro lanciato sugli sci. Ha in bacheca sette Coppe del Mondo (2004, 2005, 2006, 2007, 2009, 2010, 2011), quattro titoli Mondiali Fis, quattro titoli mondiali Pro e due Speed Master. In Coppa del Mondo ha vinto 24 gare ed è salito 45 volte sul podio.

  • Record mondiale categoria S1: 251,400 km/h (Les Arcs, 20 aprile 2006 – Mondiali Pro)
  • Record della pista di Verbier categoria S1: 216,930 km/h (Verbier/Nendaz, 2009 – Speed Master)
  • Record mondiale categoria S1: 252,454 km/h (Vars, 2014 – Speed Master)
  • Record mondiale categoria S1: 252,632 km/h (Vars, 3 aprile 2015 – Speed Master)
  • Record mondiale categoria S1: 252,987 km/h (Vars, 26 marzo 2016 – Speed Master)

Alpinismo

Parallelamente alle competizioni per lo sci di velocità, l’atleta valdostano si dedica a scalate sulle montagne della Valle d’Aosta e in giro per il mondo. Nel 2007, in 17 ore e 40 minuti, raggiunge tutti i 4.000 del Monte Rosa e il Cervino (21 vette sopra i 4000 mt) e nell’estate del 2009 tenta di concatenare le vette di Monte Bianco, Cervino e Monte Rosa in 24 ore, spostandosi in bici. Purtroppo è costretto a fermarsi sul Cervino, a causa di un dolore alle ginocchia, dopo 8.000 mt di dislivello positivo e 120 km in bicicletta. Da quel momento decide di dedicarsi solo al chilometro lanciato.

Tuttavia nell’estate 2014, parteciperà alla spedizione sul K2 organizzata da Agostino Da Polenza in occasione dei 60 anni della prima salita italiane del 1954 (K2 – 60 years later): Simone Origone si fermerà sotto il Collo di Bottiglia decidendo di tornare indietro a causa del malessere legato alla quota. Tornato a campo 4, Simone Origone, grazie anche a Daniele Nardi che faceva parte del team come fotografo, prestò soccorso al compagno di spedizione Muhammad Hassan, rimasto in tenda con sintomi di edema, portandolo a campo 3.

Palmarès

Mondiali

7 medaglie:

  • 6 ori (categoria S1 a Breuil-Cervinia 2005; categoria S1 a Verbier 2007; categoria S1 a Vars 2009; categoria S1 a Verbier 2011; categoria S1 a Vars 2013; categoria S1 a Vars 2019);
  • 1 argento (categoria S1 a Pas de la Casa/Grandvalira 2015).

Coppa del Mondo

Vincitore della Coppa del Mondo di sci di velocità categoria S1 nel 2004, nel 2005, nel 2006, nel 2007, nel 2009, nel 2010, nel 2011, nel 2013, nel 2016, nel 2018, nel 2019 e nel 2020;

  • 96 podi:
  • 49 vittorie;
  • 28 secondi posti;
  • 19 terzi posti.

Riconoscimenti

Nel 2013, lo Sci Club Forlì gli ha conferito il premio nazionale Cristallo d’Oro.

Curiosità

Il fratello minore di Simone, Ivan, è anche lui un recordman di velocità sugli sci. Tra i due fratelli Origone c’è sempre stata una sfida per i record, mentre nella vita spesso si allenano insieme. L’ultimo episodio di rivalità in gara si è verificato sulla pista francese di Vars, in Francia, dove Simone e Ivan hanno ritoccato a più riprese il record assoluto di velocità sugli sci. Simone Origone ha battuto per primo il primato, con la velocità di 252,987 chilometri orari ma subito dopo il fratello Ivan ha migliorato ulteriormente il primato, portandolo a 254,958 chilometri orari.

Faccio la guida alpina, quando la stagione del chilometro lanciato finisce. Ed è la vita che amo: a primavera mi immergo nel verde intorno a Champoluc, il mio paese. La fioritura è uno spettacolo della natura, e in perfetta solitudine ritrovo il mio equilibrio, mi sento in pace con il mondo

Simone Origone

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close