Località di montagna

Carinzia, un inverno dalle mille sfaccettature – Speciale Outdoor Inverno

Sci alpinismo, racchette da neve e scalate su ghiaccio. È questo l’inverno che propone lo speciale Outdoor disponibile in allegato al numero 102 di Meridiani Montagne. Otto località per otto avventure da vivere all’insegna della fresca aria di montagna. Il nostro racconto oggi arriva sulle cime della Carinzia.

Tra le destinazioni più amate in Austria si annovera la Carinzia, la regione austriaca più meridionale, che confina a sud con Italia e Slovenia. Terra di confine, ha acquisito e fatto sue peculiarità e caratteristiche  delle zone a lei vicine, divenendo un unicum difficilmente ritrovabile altrove. Facilmente raggiungibile dall’Italia, ha tra i suoi centri urbani più importanti e prestigiosi le cittadine  di Klagenfurt e Villach. Con  le sue montagne e i suoi oltre 200 laghi, può vantare un clima mite lungo tutto l’anno, particolarmente apprezzato durante l’inverno, stagione in cui la Carinzia diventa patria indiscussa di tutti gli amanti degli sport e delle attività outdoor sulla neve. Non solo sci alpino, ma anche scialpinismo, sci di fondo, trekking invernale, ciaspole, pattinaggio sul ghiaccio. L’inverno in Carinzia è un grande carosello fatto di tante possibilità.

Tra piste e leggende dello sci

La Carinzia è la patria di una vera e propria leggenda dello sci alpino. Qui è infatti nato Franz Klammer: soprannominato “Kaiser Franz”, è stato l’atleta più vittorioso nelle gare di discesa libera della seconda metà degli anni Settanta ed è tuttora considerato il più forte discesista di tutti i tempi. Questo dovrebbe bastare per far comprendere quanto questa regione austriaca abbia da offrire, e offra, per quanto riguarda lo sci alpino. Sono infatti ben 24 le zone sciistiche presenti sia in Carinzia che nel Tirolo Orientale, per un totale di 800 chilometri di piste sempre ben preparate e innevate, pronte ad accogliere sciatori di qualsiasi livello. Tra maestose vette di oltre 3000 metri e pendenze più dolci, tutti possono vivere esperienze indimenticabili tra piste, cunette, halfpipe e pendii incontaminati, perfetti per i freerider. Tra le zone più rinomate, senza dubbio troviamo Bad Kleinkirchheim, Nassfeld/Pramollo, la Turracher Höhe e l’Alpe Gerlitzen nella regione turistica di Villach. Un altro ottimo motivo per recarsi in Carinzia d’inverno è rappresentato dalle 33 scuole di sci sparse in tutta la regione.

Adrenalina e libertà

Per assaporare il gusto più autentico della libertà, con un pizzico di sana adrenalina, in Carinzia trovano condizioni ideali anche i freerider in cerca d’avventura, naturalmente fuori dalle piste da discesa. Per esempio a Heiligenblut, dove i più allenati dopo la salita si godono una discesa di ben 1300 metri di dislivello, con una vista stupenda sul Grossglockner. Questa zona soddisfa fino in fondo tutti coloro che amano sciare in neve fresca con i suoi circa 25 chilometri quadrati di spazio libero sciabile in ambiente d’alta montagna, con innumerevoli varianti e discese infinite, fino a 1500 metri di dislivello.

…continua sullo speciale Montagne Outdoor Inverno.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close