News

Il Buco di Viso chiude per l’inverno

A partire da venerdì 18 ottobre l’accesso francese al Buco di Viso resterà chiuso per il periodo invernale e primaverile.

La chiusura stagionale è annualmente realizzata dagli operai forestali della Regione Piemonte secondo gli accordi tra Parco del Monviso e Parco del Queyras. Viene disposta a scopo protettivo, ad evitare l’accumulo della neve nel tunnel. Condizione che potrebbe determinare l’ostruzione fisica del passaggio ma anche danni alla struttura, i cui ultimi interventi di messa in sicurezza risalgono a 5 anni fa.

Lo storico tunnel delle Alpi Cozie, collegamento a quota 2.882 metri tra Crissolo (Italia) e Ristolas (Francia), era stato riaperto domenica 23 giugno, ad opera dei gestori del Rifugio Vitale Giacoletti e del Refuge du Viso.

Dopo 3 mesi e mezzo di apertura, i pannelli di legno che ne consentono la chiusura verranno nuovamente apposti all’ingresso francese.

Il traforo alpino più antico

Il Buco di Viso rappresenta il traforo alpino più antico. Fu realizzato nella seconda metà del Quattrocento su volontà del marchese di Saluzzo Ludovico II del Vasto con uno scopo commerciale: agevolare il commercio del sale con il Regno dei Valois. Il tunnel consentiva di non passare più per il territorio nemico dei Savoia e di evitare i pericoli del Colle delle Traversette.

Lungo circa 75 metri per 2,5 metri di altezza e circa 2 di larghezza, consentiva il passaggio dei muli delle carovane mercantili. La sua funzione commerciale è stata svolta dal 1480, anno della sua inaugurazione, al 1601, quando il marchesato di Saluzzo fu annesso al Ducato di Savoia. Per quasi 3 secoli è rimasto inutilizzato, fino alla riapertura a seguito del primo di diversi restauri del XX secolo, portato a termine nel 1907.

Oggi, perduta l’antica funzione carovaniera, è un tratto cruciale del Giro del Monviso.

La sua riapertura è prevista per il periodo di giugno-luglio 2020, in funzione delle condizioni meteo.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close