• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Cervino. Precipitano nel vuoto ma la corda si impiglia. Salvi per miracolo

cervinoFoto di repertorio FB @CNSAS

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 settembre, si è sfiorata una nuova tragedia sul Cervino. Due alpinisti belgi sono precipitati a 3.900 metri di quota, sul versante italiano. Al momento dell’incidente stavano procedendo legati in conserva. I due sono scivolati, cadendo per una ventina di metri lungo la ripida parete. All’improvviso la corda si è impigliata in uno spuntone roccioso. Una fortuna non da poco.

L’allarme è stato lanciato alle 17. Il Soccorso Alpino valdostano è intervenuto recuperando i due alpinisti, che sono poi stati trasportati all’ospedale di Aosta. Uno dei due ha riportato nella caduta vari traumi ma fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. È quello che si spera debba accadere quando disgraziatamente si cade procedendo in conserva senza aver preventivamente provveduto a passare la corda intorno ad un solido spuntone: un miracolo

  2. Probabilmente uno è scivolato e ha tirato giù anche l’altro.
    Quindi se non fossero stati legati avremmo avuto un solo morto.
    Essendo legati (male) in conserva sarebbero stati due.
    Direi discreto colpo di fortuna….

  3. La progressione in conserva abbrevia I tempi ma aumenta il rischio, bisogna sempre valutare il percorso con molta attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.