Sport

Alla francese Oriane Bertone il titolo di Campionessa del Mondo Boulder Giovanile

Al Climbing Stadium di Arco (TN) sono terminate nel tardo pomeriggio di ieri le finali del Campionato Mondiale Giovanile Boulder.

Vittoria meritata per la francese Oriane Bertone nella categoria Youth B (Under 16) femminile, davanti alle giapponesi Ryu Nakagawa (argento) e Hana Koike (bronzo). L’italiana Alessia Mabboni, posizionatasi al sesto posto nelle qualifiche boulder di martedì 27 agosto, conquista il quinto posto mondiale.

Non mi sarei mai aspettata di diventare campionessa mondiale sia lead che boulder – ha dichiarato la nuova Campionessa del Mondo Boulder Giovanile – Oggi il boulder era durissimo, vedendolo nel pre-gara pensavo fosse più facile delle semifinali invece mi sbagliavo, mi sono sorpresa. Ora tornerò nella mia piccola isola dall’altra parte del mondo (isola de La Réunion, nell’Oceano Indiano, ndr) e continuerò ad allenarmi per l’anno prossimo e per l’Europeo boulder, dove ci saranno tante brave atlete”.

Con la vittoria di mercoledì salgono a due gli ori conquistati da Oriane in questa edizione 2019 dei Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva di Arco. Il primo ottenuto la scorsa domenica nella specialità Lead – Youth B. 

L’azzurra Alessia Mabboni si è detta soddisfatta del risultato ottenuto, anche se “per il primo blocco però, potevo dare di più. Per il resto è andato tutto bene: comunque è il mio primo Mondiale. Adesso c’è la speed, sempre qui ad Arco. Devo decidere poi se fare l’Europeo di Bressanone prima di prendermi una pausa”.

Si avvicina intanto il giorno del Rock Master Duel, in programma nella serata del 31 agosto. Un “duello” in notturna che vedrà impegnati alcuni dei climbers migliori al mondo. Per la categoria maschile: Adam Ondra, Jakob Schubert, Stefano Ghisolfi, Marcello Bombardi, Max Rudigier, Jan Hojer, Alberto Ginés López.  Per la categoria femminile: Hannah Schubert, Laura Rogora, Jenya Kazbekova, Mina Markovic, Mia Krampl, Claudia Ghisolfi e Molly Thompson.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close