Sport

Milano-Cortina 2026. Lara Magoni: “Lo spirito olimpico abbraccia ogni diversità”

Ha partecipato a tre Giochi Olimpici e a cinque campionati del mondo. Per tre mandati è stata eletta al Comitato Olimpico e alla Federazione Sport Invernali. A chiusura di questo percorso, Lara Magoni è entrata in politica e, dopo cinque anni come consigliere regionale in Lombardia, è stata chiamata a ricoprire il ruolo di assessore al Turismo. Intanto, per l’Italia, nasceva un’opportunità unica: la candidatura di Milano-Cortina ai Giochi olimpici invernali del 2026.

Come ha vissuto il momento della proclamazione?

“Mi sono presentata alla cerimonia vestita con il tricolore: volevo trasmettere a tutti i partecipanti l’amore che provo per il mio Paese e per il nostro inno nazionale. Siamo davvero tutti molto felici di questa opportunità. Durante la proclamazione mi sono emozionata quando ho sentito parlare le nostre atlete azzurre bergamasche, Sofia Goggia e Michela Moioli: hanno dato un quid in più alla presentazione, la loro gioia era evidente e sono state importanti per la vittoria finale. Ho vissuto le ore 18 del 24 giugno come un evento che mi apparteneva come sportiva, avendo aperto tre cancelli delle Olimpiadi invernali: 5, 4, 3, 2, 1, via! Poi mi sono fermata e ho compreso che questa volta mi trovavo dentro questa avventura sportiva in qualità di assessore, e ho capito l’importanza della promozione del nostro territorio”.

State già pensando a dei progetti per la valorizzazione del territorio montano lombardo?

“Il mio progetto Olimpico si chiama Via Olimpica e prevede un percorso turistico che inizierà da subito, per promuovere sin da oggi il nostro territorio. Ho pensato a un progetto che crei una rete con le istituzioni locali: partirà dai tre aeroporti della Regione e continuerà attraverso i siti Unesco, che in Lombardia sono undici. Legherò questo tragitto anche ai luoghi del Fai e a itinerari eno-gastronomici.
Un sogno personale, per le mie montagne, è di nominare le Prealpi Bergamasche ‘Prealpi Olimpiche’, come elogio alle campionesse olimpiche di Bergamo: tre donne, tre medaglie d’oro”.

Che cosa significa partecipare a una competizione olimpica?

“La prima Olimpiade che vissi ad Albertville nel 1992 mi fece comprendere che cosa fossero i Giochi: un abbraccio con il mondo intero. Anche se stiamo parlando di 27 anni fa, ricordo tutto perfettamente: vidi, per la prima volta, un atleta di colore sugli sci, che fece la Storia: era Lamine Guèye, primo sciatore dell’Africa sub-sahariana nella storia dei Giochi Olimpici invernali. È un ricordo emozionante che porto con me. Avevo capito che lo spirito Olimpico abbraccia ogni diversità. Credo che sia un messaggio molto attuale anche oggi: i cinque cerchi olimpici, i cinque continenti, legati uno con l’altro. Cosa significa? Che lo sport abbatte qualsiasi tipo di ostacolo. Sono orgogliosa perché questa volta sarà l’Italia ad abbracciare il mondo”.

La sostenibilità è stata al centro della candidatura italiana. La promessa è che le olimpiadi lombardo-venete del 2026 siano “i Giochi invernali più sostenibili e memorabili di sempre”. Come intendete rispettare questa promessa, in particolare pensando agli impianti e alle infrastrutture che saranno necessarie per l’evento?

“Non è una questione che dipende direttamente da me, ma posso dire che con sostenibilità si intende il riutilizzo di infrastrutture e impianti già esistenti, senza intaccare l’ambiente”.

Un suo suggerimento alle nuove leve sportive per prepararsi a Milano-Cortina 2026?

“Di credere sempre nei propri sogni perché, quando li poniamo come obbiettivi, sono raggiungibili”.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. “lo spirito olimpico abbraccia ogni diversità”ma di cosa parla,prima con la Lega e adesso con Fratelli d’Italia viene a parlare di diversità.
    basta ricordare che quando c’è stato il referendum per l’autonomia della lombardia arrivò a minacciare chi si era astenuto (che temevano quello che sta succedendo ora ossia spaccare l’Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close