Itinerari trekking

Sentiero Italia: al via il Cammina Italia CAI 2019. Si parte dalla Sardegna

Parte oggi dalla Sardegna la grande escursione a staffetta non continuativa che, da marzo a settembre, percorrerà una serie di tappe di tutte le Regioni italiane del Sentiero Italia CAI, con il quale quest’anno il Club alpino italiano presenta l’itinerario escursionistico più lungo del mondo: 6880 chilometri.

L’iniziativa promozionale, denominata “Cammina Italia CAI 2019” inaugurata oggi  in Sardegna, presso la Sala consiliare del Comune di Santa Teresa di Gallura. È in questa località, infatti, che inizia un itinerario il quale, dopo aver percorso l’isola da Nord a Sud e la Sicilia da Ovest a Est, risale l’intera dorsale appenninica, per poi percorrere l’arco alpino e terminare a Muggia, in provincia di Trieste.

All’inaugurazione seguirà la tavola rotonda pubblica denominata “Sentiero Italia: aspettative, opportunità ed investimenti”, nella quale si evidenzierà il valore ideale ed economico di questo cammino unico per lunghezza, varietà paesaggistiche e storiche, oltre che naturalistiche ed ambientali. Interverranno, oltre al Presidente generale del CAI Vincenzo Torti, il Sindaco di Santa Teresa di Gallura Stefano Ilario Pisciottu, l’Amministratore unico e il Direttore di FoReSTAS, rispettivamente Giuseppe Pulina e Giuliano Patteri, e l’Assessore regionale al turismo Barbara Argiolas.

Questo pomeriggio i partecipanti si trasferiranno a Cagliari, dove domani e domenica, inizieranno le escursioni del Cammina Italia CAI 2019. In cornici naturali di rara bellezza tra rocce plasmate dal tempo, pinnacoli, torrioni e valli attraversate da fiumi. Il sabato si percorrerà la 27esima tappa del Sentiero Italia CAI (penultima in Sardegna), da Burcei (620 metri) a Caserma Noci (450 metri). L’escursione è lunga 7,5 chilometri e ha un dislivello complessivo di 800 metri (7 ore). Domenica 3 marzo, dopo il pernotto alla Caserma, il gruppo proseguirà il cammino lungo la 28esima tappa fino a Castidias (dove finisce la parte sarda dell’itinerario), camminando per altri 17 chilometri con dislivello positivo 900 metri, negativo 1100 metri (tempo di percorrenza sette ore). All’arrivo si terrà la cerimonia della consegna del testimone al CAI Sicilia dove l’8 marzo la staffetta riprenderà il suo cammino.

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Se le nuove tabelle del S.I. saranno come quelle in foto, avranno vita breve.
    Eventi atmosferici e vandalismi faranno scempio.
    Il FOREX®, materiale leggero, versatile, facilmente lavorabile e soprattutto economico, è però poco durevole. Chi si occupa di manutenzione sentieri lo sa. Spesso dopo pochi anni i pali in legno cadono da soli e le tabelle si spezzano in corrispondenza dei fori di fissaggio. Certamente fanno “più rustico”, …ma poi?
    In Austria e Slovenia la segnaletica è in metallo verniciato a forno, gialla in Austria e rossa in Slovenia, visibilissima anche da molto lontano, robustissima e applicata su pali zincati.
    In alcuni casi ci sono piccoli e discreti loghi pubblicitari, non eccessivi ed invasivi, di aziende del settore che hanno così contribuito alle spese.
    Chi comanda si renda anche conto che l’età media del movimento manutentori sta salendo paurosamente, è un dato con cui si dovrà i conti nei prossimi anni. Arriveremo a pagare qualche collaborazione esterna per posizionare materiali non durevoli? Si investa di più sulla qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close