Alpinismo

Dopo la tragedia di Simone La Terra il team abbandona la spedizione sul Dhaulagiri

La tragica scomparsa del membro del team ha spinto i compagni ad abbandonare il tentativo di scalata al Dhaulagiri.

Dopo la morte di Simone La Terra (il report dell’operazione di recupero, conclusasi col ritrovamento del 30 aprile, è leggibile qui), la spedizione ha scelto di tornare a casa.

Le parole che annunciano questa decisione sono ancora una volta quelle del rumeno Alex Gavan: “A seguito della scomparsa del nostro amico di lunga data e partner Simone La Terra sui versanti del Dhaulagiri, io e Pawel Michalski abbiamo deciso di cancellare la nostra scalata al Dhaulagiri.

Già l’anno scorso lo scalatore rumeno aveva vissuto un’esperienza simile, vedendosi costretto ad abbandonare la scalata alla vetta del Nanga Parbat, per partecipare all’operazione di salvataggio dei colleghi di spedizione Mariano Galván e Alberto Zerain, travolti da una valanga risultata poi fatale.

La Terra aveva già tentato di raggiungere la vetta del Dhaulagiri nel 2013, sempre in compagnia di Paweł Michalski, l’altro alpinista membro del team, vedendosi costretto a rinunciare a causa dei forti venti e dell’eccessiva presenza di ghiaccio.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close