Cronaca

Zoncolan: notte all'addiaccio per 4 ragazzi

immagine

SUTRIO, Udine — Sono stati recuperati poco fa i 4 ragazzi ungheresi dispersi da ieri sul Monte Zoncolan, in Carnia. I quattro, di età compresa tra i 13 e i 17 anni, stavano sciando quando a causa della nebbia hanno sbagliato pista ritrovandosi poi bloccati in un bosco, senza riuscire a scendere a valle. Il Soccorso alpino nella notte ha dovuto sospendere le ricerche, ma è rimasto in contatto telefonico con i giovani. Questa mattina poi li hanno tratti in salvo.

I quattro ungheresi, tre ragazzi e una ragazza fra i 13 e i 17 anni, sono in vacanza in Carnia, a Forni Avoltri, insieme ad altri connazionali. Ieri pomeriggio stavano sciando sulle piste del monte Zoncolan sotto la malga Tamai, quando a causa della neve si sono persi e hanno sbagliato pista.

Si sono ritrovati in una zona boscosa sopra Sutrio, uno dei paesi ai piedi della montagna friulana alta 1.750 metri, e non sono più riusciti a scendere a valle. Con il cellulare hanno chiamato aiuto e si sono messi in contatto con il Soccorso alpino. Non sono stati in grado però di dare informazioni precise sulla loro posizione.

Subito sono iniziate le ricerche che sono proseguite fino a un quarto d’ora dopo la mezzanotte: una trentina di uomini del Soccorso alpino, della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato hanno setacciato la montagna sulle loro tracce. Poi le operazioni sono state sospese a causa del buio e del pericolo di valanghe, troppo alto a quota 1.300-1.500 metri. Per tutta la notte però, i giovani sono stati in contatto telefonico con i soccorritori, ai quali avrebbero detto di stare bene e di avere solo un po’ freddo.

Questa mattina presto le operazioni sono riprese, con l’aiuto anche di un elicottero della Protezione civile regionale del Friuli Venezia Giulia. I soccorritori li hanno presto individuati, anche grazie alle buone condizioni meteorologiche che hanno reso più facili le ricerche. Hanno recuperato per prima la ragazza, che durante la notte all’addiaccio avrebbe avuto degli attacchi di panico, poi è toccato ai tre ragazzi.

Un medico di Sutrio li starebbe ora visitando per valutare l’eventuale necessità di trasportare i giovani all’ospedale. Pare però che i 4 stiano abbastanza bene, e che abbiano sofferto di una lieve ipotermia.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close