News

Vallese, sopravvive 17 ore sotto valanga

immagine

EVOLENE, Svizzera — E’ sopravvissuto per 17 ore sotto una valanga grazie a uno spiraglio d’aria proveniente dalla superficie e allo spazio che era riuscito a scavarsi attorno al viso. E’ successo a uno sciatore 21enne rimasto travolto venerdì scorso da una slavina nel Canton Vallese.

Il 21enne vodese era rimasto travolto da una slavina lo scorso venerdì, sulle montagne svizzere sopra ad Evolène, nel Canton Vallese. L’allarme era stato lanciato dalla famiglia il giorno stesso, intorno alle 17.30. Subito erano cominciate le ricerche, che dopo poco hanno individuato una valanga di 50 metri di ampiezza e 150 di lunghezza, al di fuori delle piste battute nella regione del Pas d’Arpilles. I soccorritori hanno avvistato la traccia lasciata da uno sciatore, che si perdeva nella neve.

All’1 e mezza di notte le ricerche sono state interrotte per ricominciare all’alba di sabato. I soccorritori hanno visto in un tratto la neve muoversi e lì hanno iniziato a scavare. Circa 50 centimetri sotto hanno trovato il 21enne ancora vivo, cosciente e in stato di leggera ipotermia.

Secondo quanto riferiscono i quotidiani svizzeri infatti, il giovane era riuscito a scavare un varco intorno alla faccia e a respirare attraverso uno spiraglio nella neve che faceva trapelare l’aria dalla superficie. Una circostanza tanto fortuita quanto rara, che gli ha permesso di sopravvivere e di resistere 17 ore sotto la coltre bianca.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close