Sport

Kilimanjaro: kazako batte record italiano

immagine

DODOMA, Tanzania — Passa ai kazaki il record di velocità nella salita al Kilimanjaro, la montagna più alta d’Africa con i suoi 5.895 metri. Nei giorni scorsi lo skyrunner Andrew Puchinin ha salito la montagna in 5 ore, 24 minuti e 40 secondi: esattamente quattordici minuti in meno del valdostano Bruno Brunod, che deteneva il record dal 2001.

A testimoniare l’impresa di Puchinin, 37 anni, c’è il certificato ufficiale del Parco Nazionale della Tanzania e del Kilimanjaro: l’atleta kazako ha salito la cima principale della montagna, l’Uhuhru Peak (che significa libertà) in 5 ore e 24 minuti.

Il tempo della discesa, invece, è stato di 4 ore e 14 minuti. Troppo per consegnare a Puchinin anche il record di salita e discesa, che invece resta saldamente in mano al tanzaniano Simon Muty, che completò il percorso in 8 ore e 27 minuti nel 2004. Una curiosità: è lontano anni luce il record velocità femminile in salita, stabilito da Rebecca Rees-Evans in ben 13 ore e 16 minuti.

Puchinin ha fatto parte della nazionale kazaka che ha tentato la Nord del K2 nel 2007 e ha detenuto, per un periodo di tempo, anche il record di salita all’Elbrus, la montagna più alta d’Europa, che ha salito in 2 ore, 46 minuti e 9 secondi.

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close