Alpinismo

Recuperato il corpo di Piantoni

immagine

LHASA, Tibet — E’ stato recuperato e portato al campo base avanzato il corpo dell’alpinista bergamasco Roby Piantoni morto tragicamente giovedì notte sulla parete sud dello Shisha Pangma, il quattordicesimo ottomila, in Tibet.

Il corpo dell’alpinista si trovava in un crepaccio a 6700 metri di quota. A recuperarlo, non senza difficoltà, sono stati i compagni di spedizione Parimbelli, Astori e Adriano Greco, supportati da alpinisti spagnoli e francesi.

Dopo la discesa, il corpo dell’alpinista è stato portato a campo base avanzato a circa 5600 metri di quota. Nei prossimi giorni, con l’arrivo di alcuni portatori lassù, è previsto il trasferimento a campo base e quindi il rientro in Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close