Cronaca

Doppio intervento dell'elisoccorso

immagine

BERGAMO — E’ stato un fine settimana di grande impegno per il soccorso alpino sulle Orobie. Dopo la morte dell’escrusionista di 54 anni sul Monte Moro, in Valbrembana, ieri pomeriggio gli elicotteri sono stati chiamati a due interventi risolutori, per fortuna andati nel modo migliore, dalle parti del Pizzo Redorta.

Un escursionista di 60 anni, orginario di Bergamo, è precipitato in un canalone mentre scendeva dalla via normale del Pizzo Redorta, sopra Valbondione. L’incidente, intorno alle 15 ha fatto scattare l’allarme e l’elicottero del 118 si è alzato in volo nonostante le pessime condizioni del tempo.

Il suo intervento però è stato vanificato proprio dal meteo. Un forte temporale in quota ha impedito al velivolo di avvicinarsi all’escursionista, pertanto da valle sono partite le squadre del soccorso alpino che hanno raggiunto il ferito a piedi.

L’uomo è stato recuperato e portato agli Ospedali Riuniti di Bergamo in elicottero. Ha subito un forte trauma facciale e lesioni alla schiena, ma se la caverà.

Più o meno nella stessa zona, è stato chiamato ad intervenire anche l’elisoccorso di Sondrio che ha salvato una donna di 54 anni di Curno caduta durante un’escursione. Per lei un forte trauma al viso e al bacino. L’eliambulanza l’ha portata all’ospedale di Sondrio.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close