Cronaca

Doppia tragedia nel Cuneese

immagine

CUNEO — Due incidenti mortali nel giro di poche  a distanza di poche ore sulle montagne del Cuneese, pe la precisione in Valle Gesso. Due alpinisti sono morti in due distinti incidenti. 

Il primo è Pier Lorenzo Ravotti – 60 anni, pensionato di San Michele Mondovì, sposato, con due figlie -, appassionato di escursioni. L’uomo si trovava a 1850 metri di quota, su un itinerario che parte dalle terme di Valdieri.
 
Durante la scalata, con lui c’erano due compagni del Cai di Mondovì. All’improvviso dalla parete della montagna si è staccata una scarica di pietre che lo ha travolto. Ravotti è precipitato a valle. Il suo corpo senza vita è stato trovato in fondo a un canalone dagli uomini del Soccorso Alpino e dall’elicottero decollato dall’aeroporto di Levaldigi.
 
Lo stesso velivolo è dovuto intervenire poco dopo per recuperare il corpo senza vita di uno scialpinista di origini genoversi, Vincenzo Secondo. Il malcapitato è caduto per 600 metri, dopo essere scivolato lungo un canalone ghiacciato del Lourousa, nel massiccio dell’Argentera (nella foto), sotto lo sguardo impotente di due suoi amici. A tradire li scialpinista sarebbe stata la presenza di ghiaccio in un tratto di percorso stretto tra le rocce.  
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close