Cronaca

Furto al Monte Pora: bottino 30mila euro

immagine
BERGAMO —  Colpo grosso dei "soliti ignoti" nella notte fra lunedì e martedì al Monte Pora. Approfittando del weekend sugli sci, delle banche chiuse e di un contrattempo per gli addetti, dei ladri si sono intrufolati negli uffici della società Irta, che gestisce gli impianti sciistici, e hanno portato via 30mila euro.

L’ingente furto con scasso è stato scoperto solo ieri mattina dal personale della società. Gli addetti hanno trovato una finestra sfondata, una porta scardinata e la cassaforte della biglietteria sparita.
 
Nel forziere erano contenute diverse banconote e moltissime monetine utilizzate di solito come fondo cassa. All’interno della cassaforte c’erano anche parte degli incassi delle festività pasquali. Erano ancora lì perchè gli addetti, rimasti sprovvisti dei dovuti contenitori, non li avevano ancora depositati alla cassa continua.
 
E così quello che doveva essere un furtarello si è trasformato in un Bingo per i "furbacchioni". La zona d’altronde la sera è praticamente disabitata. Non ci sono case intorno e l’edificio attaccato, per giunta, è privo di allarmi.
 
I "marrani", peraltro erano ben attrezzati. Per trasportare il pesante forziere da 10 quintali devono aver utilizzato un sollevatore idraulico. Mentre la fuga, con ogni probabilità, è stata effettuata a bordo di un furgone.
 
La società Irta ha sporto denuncia contro ignoti. Sulla vicenda stanno indagando i Carabineri di Clusone. La stazione sciistica bergamasca ieri comunque è stata regolarmente aperta.  
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close