Scienza e tecnologia

Parco Maiella: trovata caverna preistorica

immagine

PESCARA — Straordinaria scoperta archeologica sull’Appennino abruzzese. Nel territorio del Parco nazionale della Majella è stata trovata una caverna che nascondeva dei resti umani. Dalle prime rilevazioni, sembrerebbero dell’epoca preistorica.

Una grotta scavata nelle montagne con dentro alcuni corpi umani fossilizzati. Questa la sorprendente scoperta che è stata fatta ieri a San Valentino in Abruzzo Citeriore, nel Parco Nazionale della Majella. Ad annunciare il singolare ritrovamento sono stati il sindaco Angelo D’Ottavio e da alcuni amministratori del comune.
 
All’ingresso della caverna ci sarebbero anche una serie di croci incise. Dalle prime informazioni sembrerebbe che resti recuperati siano di origine piuttosto antica, ma per avere conferme bisognerà attendere le analisi scientifiche.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close