Cronaca

Aereo da turismo precipita sul Pasubio

immagine

VICENZA — Tragedia sulle montagne della Grande Guerra. Un aereo da turismo decollato da Brescia e diretto presumibilmente verso le Alpi trentine si è schiantato al suolo nei pressi del Passo della Borcola, nel vicentino, al confine tra a provincia di Trento e la provincia di Vicenza. Nello schianto sono morte due persone.

Per ora rimane un mistero la dinamica dell’incidente che ha coinvolto un aereo da turismo sulle Alpi al confine tra Veneto e Trentino. Sabato pomeriggio l’aereo era partito da Montichiari, in provincia di Brescia, diretto, con tutta probabilità verso le montagne trentine.
 
Il velivolo stava sorvolando la zona del Passo della Borcola, che rappresenta il naturale confine orientale del massiccio del Pasubio dal Monte Maggio quando, per cause ancora da accertare, verso le ore 18 si è schiantato al suolo.
 
L’allarme è stato dato immediatamente dalle autorità competenti nel momento in cui hanno visto che l’aereo era scomparso dai radar, ma le condizioni di maltemo hanno impedito di iniziare subito le operazioni di ricerca. I soccorrsi sono arrivati sul posto solo domenica pomeriggio.
 
Solo questa mattina le ricerche dei soccorritori hanno portato alla luce i resti del velivolo. Nello schianto hanno perso la vita due uomini, un italiano e un romeno.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close