Cronaca

Maxi sequestro di prodotti contraffatti

immagine

AOSTA — Duecentocinquantamila prodotti contraffatti tra bigiotteria, giocattoli e abbigliamento. Questo il copioso carico del tir bloccato nei giorni scorsi all’uscita del Traforo del Monte Bianco dalle Fiamme gialle. Per ora gli agenti hanno sporto denuncia contro ignoti.

Il maxisequestro di accessori contraffatti è avvenuta sabato, ma ne è stata data notizia solo ieri. Gli agenti della Guardia di Finanaza hanno fermato un camion al Traforo del Monte bianco per una normale operazione di controllo dei documenti fiscali di trasporto, quando si sono resi conto del contenuto del tir.
 
Nel mezzo, proveniente da Parigi e diretto in campania, sono stati rinvenuti borse, portafogli, calzature, giocattoli, anelli bracciali e cancelleria per bambini per un totale di 250 mila prodotti, tutti contraffatti. Per l’inventario e la verifica della contraffazione dei prodotti ci sono voluti quattro giorni.
 
La guardia di finanza, che per ora ha sporto denuncia contro ignoti per l’introduzione e il commercio di prodotti con segni falsi, vendita di prodotti con segni mendaci e ricettazione, sta ancora indagando. Anche un possibile coinvolgimento nella truffa dell’autista del tir, un moldavo residente in Italia, è ancora al vaglio degli inquirenti.
 
 
Emanuela Brindisi
Foto courtesy of Aostasera.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close