Cronaca

Alpinista recuperato sul Monte Bianco

immagine

AOSTA — L’hanno trovato ad oltre 3.200 metri di quota rannicchiato in una fossa del Monte Bianco. Nonostante la neve e il freddo l’uomo recuparato ieri dal soccorso alpino sulle montagne valdostane, era in buone condizioni.

Si tratta di un alpinista francese di 60 anni. Aveva deciso di effettuare un’escursione sulla vetta più alta d’Europa ma durante la camminata in compagnia della figlia 32enne, si è ferito ad una gamba. La lesione e il maltempo che imperversava in quel momento sulla zona non gli permettevano la discesa.
 
Subito valutata la situazione di pericolo , la figlia è scesa a valle per chiedere aiuto. Il Soccorso Alpino Valdostano è intervenuto in serata sul posto. Purtroppo però le difficili condizioni atmosferiche impedivano il recupero dell’escursionista.
 
L’uomo ha trascorso così la notte in una buca nella neve, riparato solo da una roccia. Ieri mattina i soccorritori muniti di elicottero lo hanno tratto in salvo. Sul suo corpo i segni di qualche escoriazione e della ferita alla gamba.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close