Alpinismo

Nebbia sulla Buhl: Nones e Kehrer ancora bloccati

immagine

FAIRY MEADOWS, Pakistan — “Siamo a 6.600 metri, c’è di nuovo la nebbia, dobbiamo fermarci di nuovo”. Queste le parole di Walter Nones che pochi minuti fa si è messo di nuovo in contatto con Agostino Da Polenza. Lui e Simon Kehrer, grazie alla schiarita di questa mattina, sono riusciti a scendere di circa quattrocento metri, ma ora sono di nuovo bloccati per il maltempo e la scarsa visibilità. E la situazione, dopo nove giorni e otto notti in parete, si fa delicata.

“Siamo su per la normale di Bhul – ha detto Nones a Da Polenza – ma c’è un nebbione, non so esattamente. Credo a 6.600 metri. Siamo venuti giù sulla cresta finchè potevamo poi abbiamo dovuto fermarci perché non si vedeva niente. Adesso qui ci sarà la forcella dove dobbiamo girar giù, ma non vediamo niente, non possiamo proseguire”.
 
Nel frattempo, Silvio Gnaro Mondinelli sta rientrando al campo base dove ha iniziato a piovere a dirotto. La preoccupazione, adesso, è proprio l’evoluzione del meteo, che sta rallentando molto la discesa di Nones e Kehrer. I giorni passati in parete, per i due alpinisti, sono ormai parecchi.
 
Nones, infatti, ha chiesto di conoscere le previsioni, che dovrebbero arrivare entro breve dall’Austria. Nelle prossime ore, anche in base a queste, verrà deciso il da farsi.
 
 
 
Sara Sottocornola
Leggi l’approfondimento:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close