Cronaca

Val Seriana, tenta omicidio con l’accetta

BERGAMO — Non trovava più il cellulare. Questa l’assurda motivazione che si celerebbe dietro il tentato omicidio di questa notte in Val Seriana, dove un pensionato di 71 anni ha aggredito e colpito con l’accetta il vicino di casa che sospettava glielo avesse rubato.

La vicenda si è consumata in un non meglio precisato paesino della valle. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, il pensionato, di origini calabresi, sarebbe piombato in casa di un conoscente di 43 anni armato di accetta, e accecato dall’ira lo avrebbe colpito alla testa.
 
Il motivo dell’aggressione sarebbe stato un presunto furto di un telefono cellulare, che a quanto pare era sparito dalla casa del 71enne nei giorni precedenti, forse dopo che il conoscente gli aveva fatto visita.
 
Dopo lo scontro, il pensionato è fuggito. Per fortuna, la vittima era stata ferita solo lievemente dal colpo di accetta ed è riuscito ad avvertire i carabinieri, che hanno scovato l’aggressore in un paese vicino con l’accetta insanguinata ancora nella borsa.
 
Immediatamente è scattato l’arresto con l’accusa di tentato omicidio. E il 71enne ora si trova nelle carceri di Bergamo.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close