Alpinismo

Patagonia, grande traversata sul Fitz Roy

Care Bear Traverse, Freddie Wilkinson

EL CHALTEN, Patagonia — Nuova, memorabile traversata sulle montagne patagoniche compiuta nell’eccezionale finestra di bel tempo che sta interessando la regione. Gli alpinisti americani Dana Drummond e Freddie Wilkinson hanno inanellato le cime dell’Aguja Guillaumet, l’Aguja Mermoz e il Fitz Roy nel giro di tre giorni.

Wilkinson e la Drummond – soprannominata "Mad Dog", cane pazzo – nelle scorse settimane hanno aperto una nuova via sull’Aguja Guillaumet: Lost Men (5.11a A0, 550 metri). Poi, hanno segnato una variante della via Tehuelche sul pilastro Nord del Fitz Roy, battezzandola “The Hoser Chimney" (5.10 A1 M5). Hanno scalato in libera, a vista, la "Red Pillar" sulla Mermoz.

Poi, hanno salito le tre cime di seguito, nel giro di 3 giorni. Sono partiti il 5 febbraio salendo dallo spigolo Brenner della Guillaumet per poi attaccare la Ovest della Mermoz. Poi hanno bivaccato e quando è calato il vento, hanno attraversato un tratto inviolato sopra l’Aguja Val Biois per arrivare alla Nord del Fitz Roy dove hanno bivaccato un’altra volta.

L’ultimo giorno, hanno raggiunto la vetta salendo dalla via Casarotto, e poi sono scesi in doppia quando la notte era ormai calata.

Questa traversata, battezzata dai due alpinisti "Care Bear Traverse", è forse meno nota di quella del Cerro Torre, completata nelle scorse settimane dall’argentino Rolando Garibotti e l’americano Colin Haley. Ma sicuramente di alto livello.

Sara Sottocornola

Foto courtesy Freddie Wilkinson, Climbing.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close