Outdoor

Skialp, scatta la coppa del mondo

MADRID, Spagna — Scatta domenica 13 gennaio la Coppa del Mondo di sci alpinismo. La prima prova sarà idividuale e si svolgerà in Val d’Aran sui Pirenei spagnoli, già teatro dei Campionati del Mondo 2004. Il commissario tecnico Adriano Greco ha convocato per questa gara d’esordio della stagione 3 Senior donne e 5 Senior uomini, oltre a due under 23 uomini e 1 under 23 donna.

Sono stati convocati cinque atleti dello Sci Club Alta Valtellina: Guido Giacomelli, Roberta Pedranzini, Francesca Martinelli, Elisa Fleischman e Lorenzo Holzknecht (convocato in extremis dopo il forfait di Bruno Mottini); quattro del Corpo sportivo dell’esercito: Gloriana Pellissier, Dennis Brunod, Manfred Reichegger e Matteo Eydallin; infine Hansjorg Lunger dello Ski Team Fassa e Martin Riz di Bogn da Nia.
 
Le speranze per un buon risultato da parte della Nazionale italiana sono riposte quasi a pari merito tra le tre senior donne che dovranno però guardarsi dalla giovane francese Letitia Roux, vera rivelazione della stagione scorsa. La Roux agli scorsi Campionati Europei di Morzine ha rifilato severi distacchi alle nostre atlete facendo il vuoto.
 
Buone le possibilità anche di vittoria nelle categorie under 23 maschile. Matteo Eydallin non è sicuramente una speranza, ma una certezza. L’unica under 23 femminile convocata viene anch’essa dal florido vivaio dell’Alta Valtellina: dalla Fleischman ci si aspetta una conferma dell’ottima stagione 2007, dove ha capitolato solamente di fronte alla francese Roux che, come abbiamo evidenziato sembra avere davvero una marcia in più.
 
Molto difficile invece avanzare ipotesi per i senior uomini. Questo inizio stagione sembra dare ragione al Fassano Martin Ritz che ha partecipato alla Civetta e ad alcune gare vertical, chiudendo sempre brillantemente in prima posizione. Sempre pronti alla chiamata sono gli atleti dell’esercito Brunod e Reichegger, anche se quest’ultimo non sembra aver ancora raggiunto la consueta forma.
 
Hansjorg Lunger dimostra di avere sempre grande qualità e carattere, sempre sul podio nelle prime garette stagionali, nonostante le salite corte e veloci che non sono le sue preferite: a maggior ragione potrebbe emergere in una gara "tradizionale".
 
Discorso diverso per Guido Giacomelli che in questo inizio sembra un po’ in affanno. E’ però doveroso sottolineare che ci ha da sempre abituato a grandi exploit anche in periodi non proprio di massima forma. Per  lui sarà determinante il tipo di percorso: se la gara dovesse svolgersi su un percorso molto tecnico e non molto lungo sarà comunque della partita dei primi.
 
Salvo ripensamenti dell’ultimo minuto non dovrebbe essere convocato Dennis Trento. Un peccato, vista la grande stagione dell’anno scorso. Vero è che a differenza del compagno di gare Ritz è apparso, per ora, leggermente più indietro nella preparazione.
 
Salini Luca
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close