Cronaca

Escursionista muore davanti alla moglie

BOLZANO — E’ morto davanti agli occhi della moglie, che ha assistito alla scena impotente. Tragedia ieri pomeriggio in Alto Adige, sulle montagne che sovrastano Malles. Un escursionista in grande difficoltà è precipitato da una parete rocciosa nei pressi del rifugio Sesvenna, in Alta Val Venosta.  

La vittima è Mario Zingaretti, turista di 52 anni originario di Roma. Insieme alla moglie aveva deciso di fare una gita d’inizio anno in Val di Slingia, al confine con la Svizzera. I due stavano affrontando un tratto molto carico di neve verso il rifugio Sesvenna (2256 metri di quota) dove intendevano fermarsi. Quando all’improvviso l’escursione si è trasformata in una tragedia.
 
L’uomo, circondato da neve ghiacciata, è rimasto impantanato. Per liberarsi ha scavato dei gradini nel ghiaccio ma è arrivato troppo vicino alla lla cosiddetta "parete nera". Qui l’uomo è scivolato, precipitando nel burrone per una sessantina di metri. 
 
Un volo terribile che non gli ha lasciato scampo, davanti agli occhi atterriti della moglie. In stato di choc, la donna ha cercato anch’essa di liberarsi da quella posizione. Ha tentato di chiedere aiuto con il cellulare, ma in quel luogo non c’era campo a sufficienza. Così, con la forza della disperazione, è riuscita a trovare un appiglio e ritornare indietro.
 
Scesa in paese ha chiesto aiuto al soccorso alpino. Ma per il marito non c’era già più nulla da fare.
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close