Cronaca

Valcamonica, trovato cadavere in dirupo

immagine

INCUDINE, Brescia — Il suo corpo giaceva, in avanzato stato di decomposizione, nel fondo di un burrone profondo circa cento metri nei boschi dell’Alta Valcamonica. Le autorità sospettano si tratti di un escursionista tedesco scomparso quest’estate.

Il cadavere è stato trovato ieri mattina dai tecnici del soccorso alpino, in una scarpata molto difficile da raggiungere. Dopo il complesso recupero, sono partite le indagini per risalire all’identità dell’uomo.
 
La causa della morte potrebbe essere una scivolata o un malore, per cui l’uomo potrebbe aver perso l’equilibrio ed essere caduto nel burrone sottostante il sentiero che si trova proprio un centinaio di metri sopra al luogo dove è stato trovato il cadavere, e che probabilmente stava percorrendo.
 
Secondo le prime indiscrezioni, si potrebbe trattare di Andreas Klaus Weiss, un medico tedesco di 45 anni che l’8 agosto scorso era scomparso durante un’escursione tra i monti dell’Alta Valle Camonica.
 
La conferma potrebbe arrivare presto, visto che – secondo alcune indiscrezioni – vicino al cadavere sarebbe stato trovato lo zaino con degli effetti personali dell’uomo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close