News

Hervé Barmasse alla Festa della montagna di Novara


Hervé Barmasse in cima al Cervino (Foto Hervé Barmasse)
Hervé Barmasse in cima al Cervino (Foto Hervé Barmasse)

NOVARA — Si apre domani a Novara la Festa della Montagna, l’evento di 3 giorni organizzato nella cittadina piemontese per festeggiare i 150 anni del Cai. La serata principale, quella di sabato 24, vedrà come protagonista Hervé Barmasse che nella piazza del Duomo parlerà del suo alpinismo, proietterà il suo film “Non così lontano” e mostrerà immagini inedite della Patagonia d’inverno e dell’ultimo concatenamento delle quattro creste del Cervino.

La Festa della Montagna si apre domani pomeriggio alle 17.30 nelle Sale del Broletto con la cerimonia ufficiale di apertura a cui saranno presenti il Sindaco di Novara, il Presidente Nazionale del Cai e i 17 Presidenti delle Sezioni CAI Raggruppamento Parete Est Monte Rosa. Poi alle 18.30 la festa si sposta in Piazza Duomo per gli spettacoli teatrali, tra cui, alle 21.30, quello dedicato alla vita di Renato Casarotto (Teatro Minimo di Ardesio).

Sabato mattina è prevista la sfilata stendardi delle 17 sezioni Cai, accompagnati dalla Comunità Walser di Macugnaga; nel pomeriggio il contest di Street boulder in Piazza Duomo e la presentazione dell’albo a fumetti “Campanile di Val Montanaia  – La sfida invisibile” e del libro “1957. Un alpino alla scoperta delle Foibe”, presentato dallo stesso autore Mario Maffi.

Tra i momenti più attesi delle 3 giornate c’è sicuramente quello di sabato sera: alle ore 21.45 nella Piazza Duomo il pubblico potrà assistere a “Emozioni verticali, esplorazione e avventura con Hervé Barmasse”. Durante la serata verrà proiettato il suo pluripremiato film “Non così lontano”, ma non solo. Il forte alpinista valdostano mostrerà infatti anche inedite immagini relative alla sua spedizione invernale in Patagonia – solitamente conosciuta e visitata d’estate – e al recente concatenamento in solitaria delle quattro creste del Cervino.

Domenica largo spazio alla cultura Walser, poi in piazza Gramsci l’esibizione del Trial mountain bike della Valsesia e al pomeriggio diversi incontri dedicati alla frequentazione della montagna in presenza di patologie. Si parlerà anche di rifugi alpini, non mancherà la musica occitana, e un incontro con Oliviero Bellinzani (Piazza Duomo alle 14.30).

Programma completo

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close