• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Incidente Valle Aurina, pesante perizia a sfavore di Kammerlander

Kammerlander-1-300x248.jpg
Hans Kammerlander (Photo courtesy of www.kammerlander.com)
Hans Kammerlander (Photo courtesy of www.kammerlander.com)

BOLZANO — É stata depositata in procura a Bolzano la perizia riguardante l’incidente automobilistico verificatesi lo scorso novembre in Valle Aurina. Nello scontro morì un giovane di 21 anni e rimasero ferite alcune persone, tra cui l’alpinista Hans Kammerlander. Proprio nei confronti di quest’ultimo sarebbero emersi “gravi indizi di responsabilità” per quanto accaduto.

Il 26 novembre alle ore 19 si verificò un grave incidente automobilistico che coinvolse 4 veicoli sulle strade della Valle Aurina. Il bilancio fu di un morto, quattro feriti gravi e altri più lievi. Tra i feriti c’era anche l’alpinista altoatesino Hans Kammerlander, infortunatosi al ginocchio destro.

Nelle settimane successive gli inquirenti stabilirono che Kammerlander viaggiava con un tasso alcolemico di 1,48 grammi per litro, circa tre volte superiore al limite consentito per legge (pari a 0,50 grammi per litro). La posizione dell’alpinista si sarebbe ulteriormente aggravata ieri con la consegna alla Procura di Bolzano della perizia riguardante l’incidente.

Secondo quanto riporta l’Ansa, ci sarebbero “gravi indizi di responsabilità nei confronti di Hans Kammerlader”. Il perito sosterrebbe che la dinamica dell’incidente sarebbe stata questa: “l’alpinista avrebbe sbandato con la sua auto per circa 150 metri, coinvolgendo quattro macchine sulla corsia opposta”. Spetterà ora al pm incaricato dell’indagine decidere come procedere.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.