Cronaca

Monviso: scivolata mortale per un 33enne

immagine

CRISSOLO, Cuneo — Aveva raggiunto la vetta del Monviso insieme ad un amico. Ma durante la discesa, qualcosa è andato storto: un piede messo male, una scivolata, un forte colpo alla testa. Per Luca Doma, 33enne di Alpignano, non c’è stato nulla da fare.

L’incidente è avvenuto a circa 3.000 metri di quota, nei pressi del Passo delle Sagnette, durante la discesa dalla via normale del Monviso (3.841 metri). Un percorso molto frequentato e considerato facile, anche se pur sempre di carattere alpinistico.
 
Il Doma e l’amico avevano pernottato al rifugio Quintino Sella del Monviso, a quota 2.640 metri, ed erano saliti in vetta domenica mattina salendo appunto per la via normale, sul versante Sud della montagna.
 
Tutto è andato bene fino alle 16, quando la discesa era ormai quasi finita. Allora il Doma sarebbe  scivolato, volando per una decina di metri nel canale delle Sagnette e battendo probabilmente la testa violentemente contro una pietra. La dinamica dell’incidente non è del tutto chiara poichè l’amico che si trovava con lui lo precedeva di qualche metro e non ha potuto vedere la caduta.
 
Nella zona, purtroppo, non c’era copertura di cellulari, perciò il compagno ha dovuto scendere fino al rifugio Sella per allertare i soccorsi, che sembra avessero già ricevuto una segnalazione da un alpinista che, nei dintorni del luogo dell’incidente, aveva sentito delle grida d’aiuto.
 
I tecnici del soccorso sono comunque giunti sul posto con l’elicottero in pochi minuti. Ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo.
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close