Cronaca

Caduta sull’Etna durante escursione, recuperata ciaspolatrice ferita

Eruzione invernale dell'Etna (Photo Josep Renalias courtesy of Wikimedia Commons)
Eruzione invernale dell’Etna (Photo Josep Renalias courtesy of Wikimedia Commons)

NICOLOSI, Catania — Nuova operazione di soccorso sull’Etna: a soli due giorni dal recupero di due escursionisti, il Soccorso Alpino è intervenuto per una ciaspolatrice ferita, finita in un canalone a seguito di una caduta. Le operazioni si sono rivelate difficoltose a causa delle condizioni meteorologiche e del luogo impervio.

Secondo il comunicato ufficiale emesso dal Cnsas Sicilia, tre ciaspolatori si sono avventurati ieri sull’Etna per vedere da vicino l’eruzione del vulcano. L’escursione è iniziata dal versante meridionale ed è proseguita fin sopra la Valle del Bove. Giunti a circa 2550 metri, la ciaspolatrice è scivolata per cause ancora sconosciute, finendo in un canalone. I compagni di escursione hanno immediatamente dato l’allarme.

Gli operatori della Funivia dell’Etna hanno accompagnato in quota gli uomini del Soccorso Alpino della Stazione Etna Sud e i militari della Guardia di Finanza per le operazioni di soccorso. Il recupero si è rivelato piuttosto impegnativo a causa delle condizioni meteorologiche che stavano peggiorando e del luogo impervio in cui era finita la donna.

I soccorsi sono riusciti ad imbarellare la ciaspolatrice ed assicurare il recupero con ancoraggi sul ghiaccio. Dopodichè è stata affidata agli operatori della Funivia dell’Etna i quali l’hanno riportata a valle con il battipista. Le ferite che avrebbe riportato la donna sarebbero solo di lieve entità.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close