Alpinismo

Valanga sul GII: tragico bilancio

immagine

UPDATED ISLAMABAD, Pakistan — "Siamo stati investiti dalla valanga e trascinati per 300 metri fino ai seracchi". E’ la voce di Hirotaka Takeuchi a raccontare la tragica esperienza vissuta sulla normale del GII, dove ieri una valanga ha travolto lui e altri membri del suo gruppo, causando un morto e un disperso.  

Takeuchi, capo della spedizione Amical Team, è finito ieri sotto slavina che si è staccata sulla parete sud del Gasherbrum II insieme a tre tedeschi che facevano parte del suo gruppo.
 
"Ci stavamo dirigendo a campo 3 – ha raccontato Takeuchi, giunto poco fa al campo base -, eravamo a circa 6.700 metri di quota quando quell’enorme ammasso di neve ci ha travolti e trascinati per centinaia di metri, fino ad una zona di seracchi".
 
L’alpinista giapponese ha riportato contusioni su tutto il corpo, ma nessuna, sembra, di particolare gravità. "Ero completamente sepolto – ha raccontato al suo arrivo al campo base -, ma gli alpinisti delle altre spedizioni mi hanno tirato fuori e portato in salvo".
 
Purtroppo, non tutti i suoi compagni hanno avuto la sua fortuna: solo uno dei tedeschi è salvo, anche se ferito. Un altro è morto subito dopo essere stato estratto dalla neve, e uno è ancora disperso con poche probabilità che sia sopravvissuto. I loro nomi non sono ancora stati resi noti.
 
Dopo essere stati travolti dalla valanga, gli alpinisti della spedizione Amical Team sono stati soccorsi dai compagni di spedizione e da due alpinisti che si trovavano a campo 2, Ryan Waters e Phil Crampton.
 
Altre squadre di soccorso sono poi arrivate sia da campo 2 che da campo base per aiutare a riportare a valle i feriti che, giunti sani e salvi a campo base, nelle prossime ore verranno trasferiti a Skardu con l’elicottero.
 
Sembra che non ci siano altri alpinisti travolti dalla valanga. Le condizioni della montagna rimangono però pericolose, a causa della spessa coltre di neve caduta negli ultimi giorni. E alcune spedizioni hanno deciso di concludere qui la loro avventura. Da sabato, infatti, si prevedono nuove precipitazioni.
 
Takeuchi, nove ottomila all’attivo, è noto al mondo alpinistico per la sua intensa attività himalayana, che lo ha visto spesso in spedizione con Ralf Dumjovits (cui fa capo l’Amical Team) e con sua moglie Gerlinde Kaltenbrunner.
 
La sua spedizione al GII, durante questa stagione, aveva già subito un grave lutto: un’alpinista austriaca del gruppo, di nome Ulrike, era morta al campo base a causa di un arresto cardiaco. Gli altri alpinisti del gruppo avevano però deciso di proseguire comunque la spedizione.
 
 
 
Sara Sottocornola
Related links

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close