Pareti

David Lama scalda i motori in Patagonia. Obiettivo: traversata del Fitz Roy?

David Lama in cima al Cerro Solo (Photo David Lama pagina Facebook)
David Lama in cima al Cerro Solo (Photo David Lama pagina Facebook)

EL CHALTEN, Patagonia — E’ iniziata la stagione patagonica per David Lama. Il forte alpinista austriaco, che nel 2012 in Patagonia ha portato a termine l’ambizioso progetto di compiere la prima salita in libera della Via del Compressore al Cerro Torre, è infatti arrivato a El Chalten nei primi giorni di gennaio. Non si conoscono al momento gli obiettivi esatti del suo viaggio: per ora ha salito la Nord di El Mocho e il Cerro Solo, ma in base a quanto aveva dichiarato davanti alle nostre telecamere nell’ottobre scorso, avrebbe in mente di tentare la traversata al Fitz Roy.

Lama è partito senza rilasciare comunicati stampa ufficiali in merito al suo viaggio patagonico; in questi giorni però, leggiamo aggiornamenti sui suoi spostamenti direttamente dalla sua pagina facebook. E’ qui che l’alpinista austriaco ha comunicato di essere partito per l’argentina il 4 gennaio, dopo una giornata trascorsa in montagna, sulla parete sud del Kendlspitze.

Lama è partito da Innsbruck e pochi giorni dopo ha messo piede ad El Chalten, il villaggio ai piedi delle celebri montagne della Patagonia. Il 10 gennaio ha salito la parete Nord di El Mocho, partendo dal paese il giorno stesso. Il 15 gennaio è andato in vetta da solo al Cerro Solo, una cima di 2221 metri vicina al paese. Salite di “riscaldamento” la potremmo forse definire, dal momento che secondo quanto ci aveva raccontato lui stesso alcuni mesi fa, l’obiettivo della stagione si chiamerebbe Monte Fitz Roy.

“La Patagonia per me è uno dei posti più belli al mondo per scalare – aveva detto Lama a ottobre scorso, nell’intervista rilasciataci all’International Mountain Summit -, perché ci sono tante bellissime montagne e numerose sfide, diversi tipi di salite da provare. Quest’anno vorrei provare la traversata del Fitz Roy”. Vedremo quindi tenterà nei prossimi giorni il suo obiettivo, o se nel frattempo punterà ad altre mete.

 

Riguarda l’intervista a David Lama

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close