Bike

Dal mare alla vetta del Pico de Orizaba in 15 ore: l'impresa di Marzio Deho

Marzio Deho in cima al Pico de Orizaba
Marzio Deho in cima al Pico de Orizaba

BERGAMO — Bici da corsa, mountain bike e poi alpinismo. Questo il singolare “triathlon” messo in atto dall’atleta bergamasco Marzio Deho, che nei giorni scorsi in Messico ha salito i 5.610 metri del Pico de Orizaba – la montagna più alta dell’America centrale – in sole 13 ore e 22 minuti partendo dal mare.

Il progetto “El Reto Veracruz – Pico de Or izaba” era nato con l’idea di completare il percorso in 24 ore, già 3 anni fa, ma per difficoltà logistiche non era ancora stato realizzato. La primavera scorsa un forte alpinista locale, Hector Ponce de Leon sorpreso tutti compiendo la salita in 15 ore e mezzo: l’obiettivo di Deho e del suo team è diventato quindi di farlo in un tempo ancora inferiore.

Deho è partito dalla spiaggia di Veracruz, nel Golfo del Messico, alle 23 in punto del 29 ottobre insieme al conterraneo Johnny Cattaneo. Hanno percorso circa 150 km con la bici da corsa fino a raggiungere una quota di oltre duemila metri, poi Cattaneo ha rallentato a causa dell’altitudine e Deho ha proseguito da solo mantenendo un tempo esemplare.

In sella alla mountain bike ha raggiunto il Rifugio Piedra Grande, 4200 metri, in un tempo totale di 8 ore e 24 minuti. Qui Deho ha calzato scarponi e ramponi ed è salito attraverso il ghiacciaio di Jamapa, con notevoli difficoltà per l’altitudine e il fondo nevoso in cattive condizioni, fino in cima al Pico de Orizaba. Tempo totale, 13 ore e 22 minuti.

“Abbiamo cercato quindi di farlo in un tempo inferiore – dicono -. Grazie all’appoggio della segreteria del turismo di Veracruz, molto entusiasta di poter partecipare a questa iniziativa, della Polizia per la sicurezza stradale ed un gruppo di amici, tra cui Soran Nissen, al seguito per l’assistenza capitanati da Gilberto Soliman e con la partecipazione di Gibo Simoni in veste di driver del mezzo di trasporto tecnico l’impresa è stata realizzata”.

 

[nggallery id=784]

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close