• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Si perdono sul monte Massone, recuperati 8 scout

Soccorso Alpino (Photo courtesy of Cnsas Veneto)
Soccorso Alpino (Photo courtesy of Cnsas Veneto)

VALSTRONA, Verbano Cusio Ossola — Otto scout e il loro accompagnatore sono stati recuperati ieri dal Soccorso Alpino sulle montagne del Verbano Cusio Ossola. Il gruppo si era perso durante la discesa dal Monte Massone e non riusciva a ritrovare il sentiero.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il gruppo era composto dall’accompagnatore di 33 anni e da 8 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 16 anni. A differenza di quanto scritto precedentemente, gli scout coinvolti nell’incidente non erano un gruppo di Somma Lombardo. Secondo quanto spiegatoci al telefono dal signor Franco Gazzola, capo della Stazione del Soccorso Alpino di Omegna che ha effettuato l’intervento, il fraintendimento sarebbe stato causato dal fatto che il responsabile del gruppo scout coinvolto è originario di Somma Lombardo. Questo avrebbe generato l’equivoco. Non si conosce attualmente la provenienza esatta del gruppo scout, che sarebbe comunque della provincia di Varese.

Gli scout si erano recati nella zona settentrionale della provincia di Verbano Cusio Ossola ed erano partiti lunedì dall’Alpe Cortevecchio, a poco più di 1600 metri di quota nel territorio di Ornavasso, per salire sul Monte Massone (2161 metri). Arrivati sulla cima, hanno pernottato al rifugio posto sulla vetta. Il giorno dopo hanno iniziato la discesa verso Forno, località del comune di Valstrona, ma nel pomeriggio avrebbero perso la traccia del sentiero a causa dell’erba alta. Contattato il Soccorso Alpino, gli scout sono stati guidati telefonicamente verso valle, mentre i soccorritori risalivano lungo la montagna.

Quando i soccorritori hanno incontrato il gruppo hanno verificato che tutti fossero in buona salute. Accertata l’incolumità dei ragazzi e dell’accompagnatore, gli scout sono stati accompagnati a Forno dove avrebbero pernottato per la notte e da cui sarebbero ripartiti questa mattina per una nuova escursione nella vicina Valle Anzasca.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.