Turismo

Skialp: Rosetta, un “Rallyno” per tutti

immagine

MORBEGNO, Sondrio — Finalmente un rally per tutti. Una gara dove anche gli irriducibili dello scialpinismo, quelli che nonostante le venti cadute ogni di discesa non mollano mai, quelli che mille metri di dislivello sono quasi un sogno, quelli che Giacomelli e Lunger sono praticamente degli extraterrestri, possono – udite udite – vincere il primo premio.

L’appuntamento è per le 8 di domenica 4 marzo al rifugio Bar Bianco in Val Gerola, per la 21esima edizione del Rallyno della Rosetta, organizzato dal Cai di Morbegno.
 
Poco più di cinquecento metri di dislivello, su terreno facile e a dolce pendenza, sulle pendici della Cima della Rosetta (2.142 metri), la montagna storica dei morbegnesi. Un percorso sul quale gli atleti si misureranno, a coppie, in base alla regolarità della loro progressione, non importa con quale velocità.
 
Ma, per non scontentare nessuno e dar modo anche agli agonisti di sfoderare le proprie abilità, è prevista una classifica "a cronometro" che premierà le tre coppie più veloci.
 
La seconda parte della gara sarà in discesa, lungo una pista sommariamente battuta e attrezzata con alcuni paletti. Una prova "alla buona", che farà divertira bravi e meno bravi regalando a tutti l’emozione di uno slalom fatto in casa.
 
La gara è aperta a tutti, giovani, vecchi, uomini, donne, senza limiti di età nè regole per la composizione delle coppie. L’unico obbligo è, per le coppie, quello di rimanere unite, perchè ogni misura verrà rilevata al passaggio del secondo concorrente.
 
La quota di iscrizione è di 30 euro a coppia, da versare alla consegna del pettorale. Le iscrizioni, che chiuderanno il 2 marzo, possono essere fatte per telefono al Cai di Morbegno ogni venerdì sera dalle ore 21 alle 23. Per maggiori informazioni, si può scrivere all’indirizzo info@caimorbegno.org. I ritardatari potranno iscriversi sul posto, ma dovranno pagare 5 euro in più.
 
In caso di maltempo, il Rallyno sarà rinviato alla domenica successiva. Eventuali comunicazioni verranno pubblicate sul sito http://www.caimorbegno.org/.
 
Sara Sottocornola
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close