Alpinismo

Ragni: vogliamo la vetta a tutti i costi

immagine

EL CHALTEN, Patagonia — "Il rientro sarà spostato in avanti: non vogliamo lasciare nulla di intentato". Determinato quanto i suoi ragazzi, il presidente dei Ragni di Lecco Alberto Pirovano fa sapere che il maltempo non fermerà la spedizione al Piergiorgio e alla Mermoz.

"Della tanto sospirata finestra di bel tempo non se ne parla – scrive Pirovano da El Calafate -. Anzi, l’altro ieri ha nevicato anche al Fraile. Le temperature sono precipitate e non resta che aspettare qualche giorno di tempo decente per andare in parete".
 
I Ragni sono riusciti a mettere le mani sulla roccia solo per poche ore, durante il weekend scorso. Fiduciosi nelle previsioni del meteorologo, aspettavano una schiarita per ieri, 7 febbraio, che però sembra non voglia arrivare.
 
"Tutti sono rientrati al base – racconta il presidente dei Ragni -. I tre della Mermoz (Selva, Pedeferri e Barlascini) sono scesi di notte per non restare intrappolati in quella specie di nido d’aquila dove sono state ricavate le piazzole. I quattro del Piergiorgio (Barmasse, Brenna, Ongaro e Bernasconi) sono scesi un salto a Chalten insieme a Panzeri e Valseschini (altri due lecchesi impegnati al Pollone) e rientrano oggi".
 
Aspettando il bel tempo, i Ragni preparano l’accoglienza di Gianfelice Rocca, giunto oggi a El Calafate, che si tratterrà per una settimana.
 
"Speriamo che la suo presenza porti un po’ di fortuna, cioè di bel tempo – commenta Pirovano -. Intanto, la nostra determinazione non è comunque venuta meno e quasi sicuramente il rientro dei ragazzi del Piergiorgio sarà spostato in avanti. Non vogliamo lasciare nulla di intentato".
 
Sara Sottocornola
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close