Turismo

Cai Grigne, una primavera di scialpinismo

immagine

MANDELLO DEL LARIO, Lecco — Dalla Valsassina alla Svizzera, da Livigno alla Val Formazza. Se avete voglia di fare scialpinismo in compagnia, sappiate che dal 4 febbraio al 15 aprile potrete scegliere tra lo spettacolare ventaglio di proposte del Cai Grigne di Mandello del Lario.

Si partirà domenica 4 febbraio con una gita sulla Cima Piazzo (2050 metri) e sul monte Sodadura (2010 metri), partendo da Artavaggio, in Valsassina. La tappa successiva sarà in Valchiavenna, sulla Cima di Val Loga (3004 metri).
 
Via discorrendo, ogni 15 giorni, si passerà per il Piz de Mucia (2950 metri, zona S.Bernardino in Svizzera), il Piz Scalotta (2992 metri nella zona dello Julier Pass in Svizzera), il Monte delle Mine (2883 metri, nella Vallaccia di Livigno).
 
Una due giorni sul Monte Cristallina (2912 metri) in Svizzera, Val Bedretto, è la proposta per il weekend del 31 marzo-1 aprile, mentre verrà definita in base alle condizioni di innevamento l’ultima gita, che avverrà il 14-15 aprile.
 
Ovviamente, le condizioni meteorologiche e di innevamento potranno imporre dei cambiamenti di programma, per questo è gradita l’iscrizione alle gite. Per partecipare basta avere una tessera Cai ed essere in possesso di una buona tecnica sciistica e del materiale indispensabile alle gite scialpinistiche, meglio specificato nel depliant scaricabile qui sotto. 
 
Sara Sottocornola
 
Per maggiori informazioni, www.caimandello.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close