Parchi

"Wolf howling", ululare al lupo tra i boschi dell'Appennino

Lupo che ulula (Photo courtesy of http://www.loveamourlove.com)
Lupo che ulula (Photo courtesy of http://www.loveamourlove.com)

AQUILA — Si chiama wolf howling ed è un evento del tutto particolare per tentare di vedere dal vivo i lupi. Si tratta di riprodurre gli ululati durante escursioni nel territorio in cui vivono questi animali. In Italia sono organizzati sull’Appennino, in particolare nei Parchi dove questi esemplari vivono senza il pericolo di essere braccati.

Già da qualche anno sono presenti in Italia degli eventi di wolf howling, che consistono nel riprodurre gli ululati dei lupi in modo che gli animali presenti sul territorio possano ripsondere e in alcuni casi, essere visti. Questo “rintracciamento” avviene più facilmente nelle notti d’estate, quando ci sono i cuccioli di lupo che solitamente rispondono subito al richiamo. Questo non preclude però l’attività nelle altre stagioni.

Nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise si organizzano trekking notturni alla scoperta del lupo, generalmente il sabato e la domenica. Il prossimo sarà il 18 e 19 novembre a Civitella Alfedena in provincia dell’Aquila. Sempre nell’aquilano, la città di Pescasseroli propone l’iniziativa “Capodanno da lupi”. Nelle serate dal 30 dicembre 2011 al 2 gennaio 2012 si potrà visitare il bosco con le ciaspole e tentare di intravedere gli animali.

Poco più a nord, a Cerreto Alpi, in provincia di Reggio Emilia, esistono degli eventi chiamati “Luna nera – Wolf Howling”. All’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano una cooperativa organizza ciaspolate ed escursioni in notturna per gustarsi gli ululati in mezzo alla natura, magari sotto la fioca luce della luna piena.

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Non sanno più cosa inventarsi per andare a rompere agli animali. Non bastano i concerti ad alta quota, adesso pure il Wolf Howling(fa figo però il nome!). Che imparassero a rispettare il prossimo questa massa di annoiati in cerca di qualche cosa fare.

  2. Condivido Piero. Oltretutto la pratica, se diffusa, potrebbe, penso, creare disorientamento e pericolo ai poveri lupi, che in ogni caso con tali pratiche si cerca di ingannare. Puo’ l’inganno conciliarsi con l’amore? Seri dubbi, AT.

  3. Condivido in pieno le opinioni di Piero ed Alberto anche se nn nego che sarebbe suggestivo farlo …magari nn gli rompiamo poi così troppo, basta essere discrfeti e rispettosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close