Cronaca

Escursionista cade dal Monte Cengio

immagine

VICENZA — Inizio d’anno tragico sulle montagne del Vicentino. Un uomo di 40 anni, Augusto Zuccollo, orginario di Arsiero è morto precipitando in un burrone di 150 metri.

L’uomo stava compiendo un’escursione con un amico su una montagna nel comune di Cogollo del Cengio. La zona è molto nota per le battaglie della prima guerra mondiale avvenute sulle sue montagne. Sul Monte Cengio, per esempio, è noto  per l’estrema resistenza dei Granatieri di Sardegna all’avanzare delle truppe austro-ungariche durante l’"Offensiva di primavera" del maggio/giugno 1916.
 
La zona, molto impervia, è meta di numerose gite di turisti e appassionati lungo sentieri e gallerie scavati nelle roccia. Secondo le prime ricostruzioni, per cause ancora da accertare, Zuccollo avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe precipitato nel vuoto.
 
A dare l’allarme con il telefono cellulare è stato il compagno. Sul posto sono intervenute le suqadre del soccorso alpino di Arsiero che, non senza fatica, hanno recuperato il corpo senza vita. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close