Cronaca

Alto Adige, valanga uccide 2 alpinisti

immagine

BOLZANO — Disgrazia ieri in Alto Adige, sulla Gries di Croda, non distante da Vipiteno. Due alpinisti altoatesini Andrea Kaser – 27 anni di Campo di Trens – e Alexander Volgger – 34 anni di Casetaia a Racines – sono morti dopo essere stati travolti da una slavina.

La valanga di neve e ghiaccio si è staccata mentre i due si trovavano a 2.900 metri di quota in val di Vizze, una laterale della val d’Isarco. I due stavano arrampicando quando si è staccata la massa di ghiaccio.

Nella stessa valanga sono rimasti coivolti e feriti in maniera non grave altri due alpinisti in cordata. La valanga di ghiaccio si è staccata sulla forcella di Gries di Croda alta (3470m) e ha travolto una comitiva di sette alpinisti suddivisi in tre cordate.

Una delle due vittime è stata sepolta dal ghiaccio. L’altra ha fatto invece un volo mortale di una ventina de metri pur restando agganciato alla corda di sicurezza. I compagni di cordata hanno dato subito l’allarme e prestato i primi soccorsi.

I due feriti, due giovani della Val Sarentino di 27 e 34 anni, sono stati trasportati in elicottero all’Ospedale di Vipiteno. Non versano in pericolo di vita.

Il troppo caldo di questi giorni, hanno spiegato gli esperti, provoca il facile distacco delle masse di ghiaccio che hanno perso consistenza.

Il distacco dei lastroni è avvenuto in mattinata, mentre stavano salendo tre cordate con sette alpinisti in tutto. Tutta gente esperta. Tutti altoatesini che conoscevano bene quella montagna.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close