Cronaca

Omicidio Como, la pista delle montagne

immagine

MILANO – Sono state estese anche alla Svizzera e alla Romania le ricerche di Achille Martinoni, l’uomo scomparso insieme alla moglie sul lago di Como due settimane fa.

Gli investigatori sono convinti che la donna sia stata uccisa dal marito, che si sarebbe poi dato alla fuga. Gli inquirenti non escludono che Achille possa aver ottenuto la complicita’ e l’aiuto di operai romeni conosciuti anni fa in Svizzera, sui monti di Airolo e a Montespluga (nella foto).
 
Scavando nel passato del presunto omicida infatti, i detective hanno scoperto che nel lontano 1973 Martinoni aveva lavorato lassù come pastore. 
 
Tra le ipotesi al vaglio c’èquella della premeditazione: nove mesi fa Martinoni ha comprato una Beretta 7.65 compatibile con il proiettile trovato nell’auto, abbandonata, della signora. L’arma non è ancora stata ritrovata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close