• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Nuovi maglioni rossi nei Ragni di Lecco

maglioni rossi
Maglioni Rossi (Photo courtesy www.ragnilecco.com)

LECCO — Davide Spini, Dante Barlascini e Alessandro Penco. Questi i nomi dei tre nuovi Ragni di Lecco, insigniti del maglione rosso nel corso dell’ultima assemblea del noto gruppo alpinistico lecchese. Per l’occasione, sono stati nominati “Ragni ad honorem” anche Gianfelice Rocca, storico supporter dei Ragni e delle loro spedizioni in Patagonia, e Mario Ghislanzoni, da sempre amico del gruppo.

Dante Barlascini, di Mandello del Lario, è alpinista da una vita e vanta un’attività di ampio respiro sulle Alpi, con puntate extraeuropee in Patagonia e Yosemite dove ha salito insieme ad un altro Ragno, Giovanni Ongaro, la mitica Salathè Wall. Specialista di ghiaccio, ha aperto diverse vie su cascate e ama le big wall.

Alessandro Penco, di Olgiate Comasco è una giovane guida alpina la cui attività spazia dalle salite alpine, tra le quali spicca la parete Nord dell’Eiger, alla falesia, fino all’extraeuropeo con spedizioni di alto livello tecnico tra le quali ricordiamo il tentativo di prima sulla parete Est del Nanda Devi nel 2008.

Davide Spini, ventisette anni, di Morbegno è il più giovane dei tre ma con un’attività impressionante. Ha trascorsi nello sci alpinismo dove ha conseguito risultati di livello assoluto, tra i quali ricordiamo la vittoria al Campionato del Mondo ed al Campionato Europeo di nella categoria Junior. Poi ha trasferito l’attenzione all’arrampicata ed all’alpinismo dove nel giro di pochissimo tempo ha bruciato le tappe con ripetizione ed aperture molto significative. E’ aspirante guida alpina e fa parte del Gruppo Militare di Alta Montagna dell’esercito italiano.

I soci onorari, GianFelice Rocca e Mario Ghislanzoni, hanno riscosso un consenso assoluto per la loro disponibilità nei confronti del gruppo e dei suoi membri. Rocca, storico supporter dei ragni, è vice presidente di Confindustria per l’Education, presidente del Gruppo Techint e dell’Istituto Clinico Humanitas di cui è fondatore. “Questo riconoscimento vuole essere un ringraziamento da parte di tutto il Gruppo dei Ragni della Grignetta” si legge sul comunicato stampa del gruppo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.