Sport

Skyrunning World Series, la Malesia consacra Mejia e la Mudge

immagine

MOUNT KINABLAU, Malesia — Una splendida gara sulle vette orientali della Malesia ha incoronato campioni del mondo di skyrunning la scozzese Angela Mudge e il messicano Ricardo Mejia.

La Mount Kinablau Climbathon, ottava ed ultima prova della Buff Skyrunner World Series 2006, è giunta ormai alla ventesima edizione e ha segnato, quest’anno, il record di iscritti con ben 354 atleti alla partenza. Il tracciato si snoda nella splendida, ma umida, foresta del Borneo e sale fino ai 4.095 metri del Mount Kinablau, il punto più alto di tutte le gare del circuito mondiale.
 
Nessuna sorpresa sui vincitori del circuito mondiale, che già guidavano la classifica da tempo. Ma la gara malesiana, alla quale hanno partecipato tutti gli atleti in gara per il titolo, non ha risparmiato emozioni.
 
Il podio femminile ha vistro trionfare due cecoslovacche: Anna Pichrtova al primo posto con un tempo di 3 ore 8 minuti e 48 secondi, e Iva Milesova al secondo. Terza, con 19 minuti di distacco, la campionessa del mondo Angela Mudge che, più che preoccuparsi della medaglia d’oro nella singola prova, teneva sotto controllo la francese Corine Favre e la catalana Ester Hernàndez: le uniche che potevano, ipoteticamente, soffiarle il titolo mondiale.
 
La Favre, campionessa uscente, ha agguantato solo il secondo posto mondiale e il quarto nella prova malesiana, pur avendo tagliato il traguardo insieme all Mudge (foto). La decisione arbitrale ha favorito la scozzese, unica delle due a finire sul podio. Quarta, nella classifica delle World Series, l’italiana Daniela Vassalli, dietro la Hernandez.
 
La prova maschile ha visto trionfare il campione del mondo Meija in 2 ore 50 minuti e 52 secondi, seguito da due atleti di casa – Mius Bin Balinting e Safrey Sumping – protagonisti di una rimonta da capogiro durante la discesa e nella progressione tra l’umidità, la nebbia e il terreno bagnato del fondovalle.
 
Fulvio Dapit e Augusti Roc, gli altri due atleti in gara per il titolo di campione del mondo, si sono piazzati quinto e sesto nella competizione malesiana vincendo solo l’argento (Roc) e il bronzo (Dapit).
 
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close