Outdoor

Sci: Rocca e compagni pronti alla Coppa del mondo

immagine

BOLZANO — "La nuova filosofia adottata dalla Federazione ci spinge a lavorare nell’ottica della polivalenza". Che tradotto in italiano significa, capacità di gareggiare in tutte le discipline. Lo ha detto il commissario tecnico dello sci alpino Flavio Roda alla presentazione delle nuove squadre di specialità, a circa un mese dall’avvio della Coppa del Mondo.  

Se si tratti veramente di una "nuova" stagione dello sci azzurro lo capiremo già dalle prime gare, in programma a Solden, in Austria, il 28 e 29 ottobre prossimi.
 
Certo è che la nostra nazionale può contare su alcuni atleti di punta che possono ben figurare nello scenario internazionale. Primo fra tutti Giorgio Rocca che deve farsi perdonare lo scivolone delle Olimpiadi di Torino 2006. Dove l’atleta valtellinese ha raccolto molto meno delle sue possibilità.
 
Riuscirà Roda a ricreare la valanga azzurra? Presto per dirlo. Anche perchè dall’altre parte ci sono atleti molto quotati, soprattutto nella squadra austriaca. I teutonici puntano di nuovo sulle grandi prestazioni del Wunderteam. Gli azzurri però potrebbero rappresentare una gradita sorpresa "Abbiamo creato un primo gruppo formato da Giorgio Rocca, Peter Fill, Max Blardone e Davide Simoncelli con l’obiettivo di aiutarli a crescere in tutte le discipline", ha spiegato Roda a margine della manifestazione Alta quota che si è tenuta a Bergamo. Incrociamo le dita…  

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close