Foto

Terremoto: nei luoghi dell'angoscia

immagine generica

Sono 50 i morti accertati, centinaia i feriti e oltre 60 mila gli sfollati. Sono scene apocalittiche quelle che si vedono in queste ore nei paesi interessati dal sisma di 5,8 gradi della scala Richter, verificatosi questa notte alle ore 3.32 ai piedi del Gran Sasso. E il bilancio delle vittime sale di ora in ora visto che ancora decine sono i dispersi. Per salvarli sotto le macerie si scava anche con le mani.

Tantissimi i volontari della protezione Civile e i Vigili del Fuoco che stanno arrivando in queste ore da tutta Italia per dare una mano nell’emergenza. Letteralmente, visto che si scava con tutti i mezzi, anche a mani nude, per tirare fuori la persone rimaste intrappolate sotto gli edifici crollati.

Una corsa contro il tempo per salvarne il più possibile. Tra i 50 morti registrati al momento ci sono 5 bambini e un giovane morto per il crollo della Casa dello Studente dell’Aquila. Centinaia gli edifici crollati completamente o in parte, 10-15mila querlli inagibili, e 45-50mila gli sfollati.

Leggi l’articolo su Montagna.tv

[nggallery id=133]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close