Cronaca

Trentino, trovato morto escursionista belga

immagine

TRENTO — Da due giorni una cinquantina di uomini del soccorso alpino, dei vigili del fuoco di Riva del Garda e dei corpi volontari della zona, della squadra speciale speleo-alpinistica-fluviale del vigili del fuoco di Trento e delle unità cinofile della Guardia di finanza lo stavano cercando ininterrottamente. Questa mattina l’escursionista belga Henk Goovaert, di cui non si avevano più notizie da martedì, è stato trovato morto ai piedi della via ferrata Rocchetta, sopra Riva del Garda.

Il corpo dell’escursionista belga di 50 anni è stato ritrovato questa mattina alle 7.40 in un canalino in prossimità della cima del monte Rocchetta. Dalla ricostruzione pare che l’uomo avesse finito di salire da solo la panoramica via ferrata dell’Amicizia, chiusa in questi giorni per manutenzione. A pochissimi metri dalla cima della Rocchetta, quando ormai era slegato dal cordino metallico, l’uomo sarebbe scivolato, cadendo per circa 40 metri in un canalino laterale, morendo sul colpo.
Il corpo dell’escursionista, finito in una fitta coltre di cespugli, rimaneva nascosto alla visibilità dei soccorritori. Soltanto questa mattina, durante una ricerca a tappeto, ovvero durante un controllo palmo a palmo del territorio,  gli uomini del soccorso alpino lo hanno scovato. Una volta individuato, il corpo è stato spostato in un luogo della montagna dove è stato possibile all’elicottero del 118 issarlo a bordo.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close