AlpinismoAlta quota

K2. Tutti gli aggiornamenti dalla stagione invernale

A piccoli passi si procede nella stagione delle invernali al K2. Al momento sotto alla montagna c’è solo la squadra di John Snorri, che ha concluso ieri la seconda rotazione sulla montagna.

Partiti dal campo base 13 dicembre, Snorri, Ali Sadpara e figlio hanno trascorso la notte al campo base avanzato, l’obiettivo dell’uscita era quello di fissare la via fino a campo 1 e di salire in direzione di campo 2 per poi tornare al base oggi, 15 dicembre. Piani che sono stati stravolti dal meteo, che ha costretto i tre a rientrare al base con un giorno di anticipo. Venti a 80/100 km/h e oltre i -30°C sono le condizioni riportate dall’islandese a spiegare la decisione di tornare indietro.

Pochi progressi in questa ultima rotazione, ma un po’ di lavoro è stato fatto durante la scorsa uscita. “Siamo riusciti a fissare 600 metri di via sulla montagna” aveva raccontato al rientro Snorri. La prossima finestra sarà il 17 dicembre.

Altre due spedizioni in arrivo al CB

Nel frattempo, le spedizioni di Seven Summit Treks e di Mingma G. Sherpa sono in movimento.

Il 13 dicembre è partita per Islamabad la squadra di sherpa di Seven Summit, il loro compito sarà quello di portarsi avanti per preparare il campo base per quando arriveranno gli alpinisti il 20 dicembre. Gran parte del materiale è già sotto la montagna. Altra novità è che si è aggiunta al folto gruppo anche la polacca la Magdalena Gorzkowska.

Il team tutto nepalese di Mingma Gyalje Sherpa è arrivato a Skardu il 12 dicembre, per poi dirigersi ad Askole. Il termine del trekking dovrebbe essere il 20 o il 21 dicembre. La novità è che Mingma G. Sherpa ha dichiarato sui suoi social che scalerà seguendo sia il calendario astronomico delle stagioni (21 dicembre- 21 marzo), che quello meteorologico (1° dicembre-28 febbraio). Il suo permesso termina il 30 marzo.

Di Nirmal Puja non si conoscono invece ancora i dettagli della spedizione.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Una domanda: salgono tutti dallo sperone Abruzzi?
    E, se sarà così, i 600 metri di via e le eventuali corde successive fissate da Snorri e Sadpara rimangono a gentile disposizione?
    Come funziona in questo caso? perché il k2 invernale fa troppo gola a tutti…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close