AlpinismoAlta quota

K2, si inizia a salire

Si inizia a fare sul serio al K2. Questa mattina John Snorri, Ali Sadpara e Sajid Sadpara hanno lasciato il campo base per raggiungere la parete della montagna.

È la prima rotazione per il gruppo e ha lo scopo di cominciare l’acclimatazione e trasportare il materiale che servirà ad allestire la via. Sono leggermente in ritardo rispetto alla tabella di marcia, l’intenzione iniziale era infatti quella di partire già martedì, ma il meteo è stato inclemente.

Oggi i tre hanno aperto la traccia sul ghiacciaio fino alla base della parete, dove viene posizionato il campo base avanzato (a circa 5250m), il tracker segnala una quota massima raggiunta di 5616 metri, quindi dovrebbero essere spinti in parete per dare uno sguardo alle condizioni della montagna.

La successiva uscita sarà il 13 dicembre, la prossima finestra di bel tempo. Il programma prevede di raggiungere campo 1 (6000m) e iniziare a fissare le corde per campo 2 (6650m). “Lavoreremo sodo ogni volta che ne avremo l’opportunità” il commento dell’islandese.

Attendiamo di avere qualche informazione in più non appena rientreranno al campo base.

Tags

Articoli correlati

7 Commenti

  1. ma non dovrebbe essere un invernale? cioè partire con l’impresa (quindi anche fissare le corde fisso, il CBA ecc ecc) dopo il 21 dicembre?

    1. il senso delle invernali è scalare nel periodo piu’ freddo e disagevole dell’anno… dicembre è molto più sensato e onesto che marzo.
      date e calcoli li lascerei ai collezionatori di record…

    2. l’1 dicembre segna l’inizio della stagione invernale, ma solo per i meteorologi. Il calendario astronomico, invece, guarda alla posizione della Terra rispetto al Sole

    1. non conta per te.. quindi insomma, chi se ne importa. fortunatamente nell’alpinismo non esistono arbitri o regole. per loro conta eccome, ed è ciò che basta

      1. Tranquillo@matteo, non lo leggevi il sarcasmo nel mio commento? Figurati cosa me ne frega delle regole di un manipolo di alpinisti a caccia di record…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close