• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Disoccupazione femminile in aumento sulle montagne emiliane

immagine

CASTELNUOVO, Reggio Emilia — In forte aumento la disoccupazione femminile sulle montagne emiliane. E’ quanto emerge dall’ultimo incontro tra i responsabili provinciali dei settori produttivi dell’economia montana.

 

Agricoltura e turismo, i due settori trainanti delle attività montane sono in sofferenza e l’occupazione ne risentirebbe. All’incontro di Castelnuovo erano presenti una folta rapresentanza di enti locali, associazioni datoriali, organizzazioni sindacali ed enti di formazione. Da tutti è emersa l’esigenza di mettere in campo nuove iniziative per sostenere il mondo del lavoro.

 
 

Secondo i dati presentati, nella sola provincia di Reggio Emilia, le domande di nuovo impiego femminili sono passate da 251 nel primo trimestre del 2005, a 362 in quello del 2006. Per tentare di risolvere questo problema, la Provincia ha avviato il "Progetto P.a.ri" (programma d’azione per il Re-impegno di lavoratori svantaggiati).

 
 

Su tale progetto la Provincia ha investito circa 351mila euro, da erogare sia come voucher formativi, sia come contributi all’inserimento formativo. Si tratta di un contributo di circa 5mila euro per ogni assunzione, e sarà erogato attraverso sgravi sui contributi previdenziali dovuti dai datori di lavoro all’INPS.

 
 

Il progetto si rivolge solo alle donne disoccupate e ai lavoratori svantaggiati.

 
 
Marco Chiodi
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.